Ultim'ora

Come navigare sul web senza preoccupazioni

Navigare sul web è un qualcosa che facciamo tutti. Chi dal PC, chi dal tablet, chi dallo smartphone, tutti – dai più grandi ai più piccoli – hanno visto almeno una pagina sul web. Ma una cospicua parte della popolazione, però, naviga in rete senza nessun accorgimento. Rischiando, così, di essere particolarmente esposti a virus. Virus che, nella migliore delle ipotesi, costringono a formattare il device ma nella peggiore si appropriano dei dati e solo dopo un versamento in denaro l’hacker di turno sblocca tutta la situazione.  Ma quali sono gli accorgimenti da tenere in mente? Eccone tre.

Prestare attenzione a mail phishing

Bisogna ricordare una cosa molto importante: oggi, nessun ente (che sia la banca, le Poste, l’INPS e perfino la Polizia) mandano una mail se devono inviare una comunicazione importante. Al massimo, possono procedere via PEC in alcuni casi.  Quindi, quando si vedono mail che hanno le stesse intestazioni degli enti sopra menzionati e qualora si avesse il dubbio, basta semplicemente chiamare al numero che si trova su Google. Attenzione: le forme di phishing si sono evolute nel corso degli anni e questo tipo di mail hanno anche un numero di telefono farlocco. Non si deve mai chiamare da lì ma se non ricorda il numero, è fondamentale andare su Google e trovarlo.

Se un sito non presenta i cookie, chiudere subito la finestra

Oggi, tutti i siti che operano sul suolo europeo devono rispettare la normativa legata alla privacy. Praticamente, ogni utente che accede a questi portali dovrà ritrovarsi di fronte una finestra in cui gli viene chiesto, in parole povere, se vuole essere tracciato.  SI tratta di una forma di tutela che il legislatore ha messo in atto per salvaguardare la riservatezza degli utenti, troppo spesso ignorata. Una questione così importante che, almeno in Italia, la presenza o meno dei cookie può decidere la liceità dei siti che lavorano in ambiti sensibili, come quello dei casinò e delle scommesse.  Se dai una occhiata alla lista di siti legali, vedrai che tutti i portali hanno una informativa che chiedono all’utente se vogliono accettare o meno i cookie. Sono dettagli, è vero. Ma un sito che presta particolare attenzione a questi aspetti, che molti potrebbero ritenere secondari, vuol dire che nella stragrande maggioranza dei casi non presenta pericoli per quanto concerne la sicurezza.

Non dare subito i propri dati

Quante volte per comodità, perché non volevamo perdere quello sconto incredibile, abbiamo dato i nostri dati personali e ci siamo ritrovati a ricevere decine e decine di mail ogni giorno? Ecco, prima di dare i propri contatti, è fondamentale leggere con estrema attenzione tutto ciò che riguarda l’uso che se ne fa di questi dati. Perché, magari è scritto in piccolo, può capitare che, senza nemmeno che ce ne accorgiamo, diamo l’assenso per la vendita e l’acquisto della nostra mail e del nostro numero di telefono. Per acquisto, ovviamente, si intende la possibilità di poter essere ricontattati da un’altra azienda senza il permesso preventivo.  Un assenso che si può evitare semplicemente leggendo cosa abbiamo di fronte.

Guarda anche

Bellona – Maltrattamenti e violenza sessuale: 49enne condannato

Bellona – Il giudice ha emesso la sentenza di primo grado a carico dell’uomo accusato …