Ultim'ora

BIMBO SCOMPARSO – Ritrovato e consegnato ai genitori

E’ stato il suo pianto ad attirare l’attenzione di un soccorritore, un volontario, impegnato nelle ricerche a Nerano,  che lo ha recuperato. Il piccolo si trovava a circa 500 metri dal ristorante “Quattro Venti”. Secondo quanto si apprende, è in buone condizioni di salute e ha già fatto rientro a casa. Il bimbo di tre anni, scomparso questa mattina a Nerano, nel Napoletano, è stato ritrovato in una stradina dietro il ristorante ‘Quattro Passi’. Le sue condizioni sembrano essere buone. Gennaro, che si era allontanato da casa verso le 9 di stamattina, è stato trovato da un appuntato scelto dei Carabinieri insieme a dei volontari che erano nel dispositivo delle ricerche. Il bimbo era in un sentiero poco lontano dall’abitazione. Sul posto, oltre alle forze dell’ordine, si erano recati tantissimi giovani pronti a collaborare per le ricerche del bambino. Il piccolo è stato ritrovato in una stradina pedonale, non percorribile dalle auto, perché molto stretta. Si sospetta che si sia rifugiato lì in quanto impaurito.
Di seguito il comunicato delle operazioni di ricerca e ritrovamento del bimbo scomparso a Nerano e ritrovato in buone condizioni: “Siamo intervenuti nella tarda mattinata di oggi, su richiesta dei Carabinieri di Sorrento per un bambino allontanatosi dalla propria abitazione, a Nerano che non si riusciva a ritrovare. Immediate le ricerche da parte del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico della Campania che ha inviato sul posto delle squadre di ricerca, coadiuvate da Carabinieri, Polizia e volontari locali. Intanto erano in movimento tecnici dal Molise e dalla Calabria (in particolare questi ultimi con Unità cinofile) mentre erano in preallarme tecnici (Lazio, Basilicata e Puglia). Il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania, in costante contatto con la PC regionale, ha chiesto l’intervento della sezione aerea della Guardia di Finanza (intervenuta con un velivolo AW 109), mentre il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza era in preallerta. I tecnici del CNSAS giunti sul posto hanno iniziato ad ispezionare le zone impervie nei pressi dell’abitazione del bambino, effettuando calate in corda nei tratti più scoscesi. Fortunatamente di lì a poco il bambino è stato individuato nei pressi del ristorante “4 venti” da un volontario locale ed è stato prontamente soccorso e riconsegnato ai genitori. Sul posto anche vigili del fuoco”.

 

Guarda anche

MONDRAGONE / CASTEL VOLTURNO – Spaccio di droga con metodo mafioso: arrestato 33enne

MONDRAGONE / CASTEL VOLTURNO – I carabinieri del reparto territoriale di Mondragone, guidati dal colonnello …