Ultim'ora

Capua / Caserta – “Falsi” candidati al concorso nella Finanza, 68 indagati  

Capua / Caserta – Sotto la lente della Procura anche un finanziere e due vigili del fuoco. Si presentavano alle prove concorsuali della Guardia di Finanza in sostituzione dei veri partecipanti. Esibivano carte d’identità sulle quali erano falsificate le generalità, con i dati anagrafici del candidato ma la fotografia del sostituto. Fra i 68 indagati ci sono diverse persone di Capua, Caserta e Marcianise. Sono 68 complessivamente gli indagati dalla Procura di L’Aquila nell’ambito di un’indagine sull’utilizzo di “controfigure” per il concorso per la guardia di finanza svolto nel 2019. Secondo gli inquirenti, sarebbero 3 i promotori del sodalizio criminoso – due appartenenti ai vigili del fuoco ed uno alla guardia di finanza – che avrebbero messo su un sistema per fare in modo che i candidati venissero “sostituiti” al momento della prova da altri soggetti, molti dei quali non identificati.  Per questo sono finiti sotto indagine tutti: promotori della truffa, candidati veri e i loro sostituti. Molti degli indagati sono Campani tra Caserta, Capua, Aversa, Marcianise ma anche del napoletano tra Sorrento, Villaricca e Torre del Greco. La Procura contesta il reato di introduzione clandestina in luoghi militari  truffa e sostituzione di persona. Tra gli avvocati impegnati nel collegio difensivo figurano Andrea Piccolo, Angelo Raucci, Giuseppe Stellato, Elisabetta Carfora, Maria Rosaria Duonnolo, Alessandro Caputo, Raffaele e Gaetano Crisileo

Guarda anche

Castello Matese – Donna in arresto cardiaco durante la processione del santo patrono

Castello Matese – Tutto è avvenuto durante la processione del Santo Patrono del piccolo comune …