Ultim'ora

VAIRANO PATENORA / MARZANO APPIO – L’artista Carcieri espone la dea Diana al museo Calzato, in Spagna

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

VAIRANO PATENORA / MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) – Iula Carcieri è una pittrice fuori dal comune per il suo stile e profondità espressiva e dall’8 al 21 ottobre 2021 espone l’opera della dea Diana in Spagna a Elda Alicante, nel museo del Calzado, per una mostra curata da Enzo Trepiccione. Già in precedenza Iula aveva esposto all’estero, due volte in Spagna e una volta a New York, le sue opere vengono apprezzate anche fuori confine. Iula è nata a Marzano Appio e si è trasferita con la famiglia nei pressi di Vairano scalo, nel comune di Vairano Patenora (CE). Da sempre dipinge e con la maturità il suo stile è stato maggiormente ricercato e stimato dagli esperti del settore. La mostra al museo Calzato è un evento al quale partecipano un numero ristretto di artisti, diciannove in tutto, scelti nel panorama dell’Arte contemporanea. E’ stato dato loro un tema ben preciso: “Gli dei della mitologia” su cui lavorare in piena libertà. A Iula è stata assegnata la rappresentazione dell’opera con il titolo “Diana.” Iula a tal proposito ha dichiarato: “Su Diana ho elaborato il mio lavoro rappresentandola come una dea libera, con i suoi simboli: la Luna, l’acqua e il cervo, essendo la dea protettrice delle fonti, della Luna e della caccia.”

 

Guarda anche

DRAGONI / MILANO – 40 ANNI DALLA SCOMPARSA DI CARLO BUONANTUONO, IL COMUNE DI MILANO RICORDA L’AGENTE UCCISO DAI TERRORISTI DEL NAR

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto DRAGONI / MILANO – Il comune di Milano, mediante una manifestazione commemorativa, ha ricordato il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.