Ultim'ora

Pietramelara / Aversa – Adolescente ucciso a coltellate, la madre: da 8 anni attendo giustizia

Pietramelara / Aversa – “Da 8 lunghi anni attendo giustizia e soprattutto attendo che l’assassino di mio figlio sconti in carcere la sua pena. No voglio vendette, cerco solo giustizia”. E’ questo in sintesi lo sfogo della madre di Emanuele Di Caterino, il 14enne ucciso il sette aprile del 2013 ad Aversa da un minore di poco piu’ grande, il 16enne Agostino Veneziano (oggi 24enne), che lo colpi’ con un pugnale ferendolo mortalmente al cuore. Veneziano fu condannato una prima volta nel gennaio 2014 dal tribunale per i minori di Napoli a 15 anni di carcere, ma la sentenza fu annullata dai giudici della Corte di Appello perche’ pronunciata dal tribunale in forma monocratica, mentre a loro avviso sarebbe dovuto essere un collegio a pronunciarsi. Il processo di primo grado dovette cosi’ ricominciare daccapo; la nuova sentenza, arrivata nel marzo 2020, sette anni dopo il fatto, ridusse di molto la pena per Veneziano, condannato a 8 anni e quattro mesi. Oggi dovrebbero emettere la loro sentenza, nuovamente i giudici dell’Appello, in cui la difesa dell’imputato ha chiesto un patteggiamento allargato che potrebbe portare ad un ulteriore sconto di pena Veneziano.  La famiglia Di Caterino è molto  conosciuta a Pietramelara dove da anni gestisce alcune proprietà, in località Pantani, con una grossa azienda agricola.

Guarda anche

Caserta / Aversa – Portano la droga al parente carcerato: 2 donne denunciate

Due donne, madre e figlia, sono state denunciate ieri nella casa di reclusione di Aversa, …