Ultim'ora

Europei 2021: chi può sognare la vittoria?

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Cresce l’attesa per l’inizio degli europei di calcio 2021 che prenderanno il via venerdì 11 giugno e termineranno l’11 luglio 2021. Per la prima volta nella storia il torneo si disputerà in 12 città europee, tra cui anche Roma. Le 12 città che ospiteranno l’Europeo 2020 saranno Roma, Copenaghen, Bucarest, Amsterdam, Dublino, Bilbao, Budapest, Glasgow, Baku, Monaco di Baviera, Londra e San Pietroburgo. Le quattro partite che si sarebbero dovute disputare all’Eurostadium di Bruxelles ancora in costruzione saranno giocato allo Stadio Wembley di Londra.

Al torneo parteciperanno 24 nazionali suddivise in 6 gruppi da quattro squadre ciascuno, con ottavi di finale a cui parteciperanno anche le quattro migliori terze dei gironi. La sfida inaugurale si giocherà all’Olimpico di Roma.

Le protagoniste

Sono diverse le nazionali che puntano alla vittoria finale di un torneo da sempre molto difficile e combattuto. La favorita numero uno sembra essere la Francia campione del mondo che può contare su alcuni giocatori di primissimo piano, come Pogba, Griezmann, Kanté, Giroud e, ovviamente, Kylian Mbappé: l’attaccante del PSG, classe 1998, è ormai è considerato un campione a tutto tondo e non solo un gran talento. Inoltre la nazionale transalpina ha convocato anche Karim Benzema dopo un lungo periodo di assenza. L’ultima presenza di Benzema in Nazionale risale all’8 ottobre 2015, e non fu una prestazione di basso profilo: doppietta all’Armenia, in un’amichevole di preparazione per l’Europeo in casa del 2016, con l’aggiunta di un assist per Antoine Griezmann. L’attaccante del Real Madrid ha collezionato 81 presenze e 27 gol con la Francia, prima dell’esclusione per il presunto ricatto al collega Mathieu Valbuena nel 2015.Con Deschamps in panchina, Benzema ha totalizzato 32 partite e 12 reti, tra cui quella all’Ucraina nel playoff di qualificazione ai Mondiali 2014. E proprio durante la Coppa del mondo 2014 in Brasile, Benzema rifila una doppietta all’Honduras ed entra nella storia, propiziando l’autorete di Valladares convalidata con la ‘Goal line technology’ per la prima volta.

Altra grande protagonista sarà l’Inghilterra di Southgate. La Nazionale di Gareth Southgate arriva da un ottimo girone di qualificazione (7 vittorie su 8) e può contare su un gruppo ormai affiatato e pronto a portare a casa un trofeo importante che manca da troppi anni. Ed inoltre c’è una curiosità interessante. La Football Association ha sviluppato con Google Cloud un database che incrocia statistiche e qualità di ogni calciatore, utile al c.t. Southgate sia per le convocazioni finali che per scegliere la formazione migliore da mandare in campo. La piattaforma contiene migliaia di minuti di video, dati (Opta, Scout7 e Bbc) sui passaggi completati, tiri in porta, falli subiti e chilometri percorsi.

Il software può interpretare i giocatori in base ai diversi ruoli. «Ogni settimana dobbiamo osservare calciatori in Premier, serie A, Bundesliga e Liga. Abbiamo bisogno di controllare il loro rendimento nel modo più rapido possibile — ha spiegato il c.t. Southgate alla Cnbc —. Con Manchester City, United e Chelsea impegnati nelle finali europee ci resteranno solo otto o nove giorni per lavorare con la rosa al completo. Dovremo avere le idee chiare».

 

E l’Italia

Di certo la nazionale di Roberto Mancini arriva all’europeo con grande ottimismo grazie ad un gruppo forte, affiatato e ricco di talento. In porta Donnarumma sembra maturare di partita in partita e ha iniziato il percorso per ripercorrere le imprese in Nazionale del mito Buffon. Davanti a lui, alle spalle delle certezze Bonucci, Chiellini, Acerbi e Romagnoli, stanno crescendo giovani difensori come Mancini, Bastoni; mentre Florenzi, D’Ambrosio, Piccini e Emerson Palmieri garantiscono quantità e qualità sulle corsie laterali.

Il centrocampo è di assoluto livello. Le chiavi del gioco sono saldamente nelle mani di Jorginho e Verratti, ormai nel pieno della maturità fisica e tecnica; con il giovane Barella pronto a garantire corsa e interdizione. E i sostituti non sono da meno.

In attacco si giocheranno un posto da titolare Immobile e Belotti, con alle spalle Insigne e Chiesa. Una nazionale di assoluto talento che può davvero dire la propria in vista di un europeo che si annuncia molto equilibrato e nel quale il gruppo può fare davvero la differenza.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Santa Maria Capua Vetere – Il Rugby Clan riprende a giocare. Il presidente della FIR Regionale in visita sul campo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Santa Maria Capua Vetere – Rugby Clan, continuano le attività del Rugby Clan di Santa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.