Ultim'ora

Vairano Patenora – Polizze assicurative e Corte dei Conti, l’amministrazione: ecco la verità dei fatti

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Vairano Patenora (nota dell’amministrazione comunale) –  Ancora una minaccia di denuncia da parte del Consigliere Comunale Raffaele Moreno, la maggioranza “trema” dalla paura.  Questa volta, dopo aver disertato senza motivo consigli comunali importantissimi per la vita sociale, politica ed economica del nostro Comune,  il Consigliere Moreno assicura che i cittadini di Vairano Patenora pagherebbero un’assicurazione che tutelerebbe gli amministratori e i dipendenti da responsabilità derivanti da colpa grave.  Delle due l’una: o il Consigliere Moreno, per indolenza, legge solo una parte degli atti che ha davanti e non legge quella successiva dove, a chiare note, è specificato che (art. A.1) resta salva la facoltà della società, in caso di dolo o colpa grave, di rivalersi nei confronti dei soggetti responsabili, e, successivamente, girando la pagina, (pag. 14 art. A.3 – Esclusioni) leggiamo che sono esclusi dall’assicurazione i danni verificatisi in relazione a fatti, atti od omissini derivanti da dolo e da comportamenti gravemente colposi dei propri dipendenti o amministratori; oppure il Consigliere Moreno è un calunniatore, ossia accusa ingiustamente altre persone della commissione di un reato ben sapendo che ciò che dice non risponde al vero. La seconda ipotesi è al vaglio dei difensori che valuteranno l’opportunità del deposito presso la Procura della dovuta denuncia/querela. In ogni caso ai cittadini spetta una concisa spiegazione.
La Rc Patrimoniale è la copertura assicurativa che viene prestata per la responsabilità civile e amministrativa sia degli Enti Pubblici che dei suoi dipendenti e amministratori. Con la Legge n. 244/2007, e precisamente con l’art. 3, comma 59, il Legislatore  dichiara la nullità del contratto assicurativo, qualora l’Ente utilizzi risorse finanziarie ovvero denaro pubblico per assicurare la responsabilità amministrativa/contabile del pubblico dipendente derivante da colpa grave o dolo, per contrarietà di tale assunzione di spesa al principio di responsabilità personale di cui all’art. 28 della Costituzione mentre consente la stipula di assicurazioni a carico del bilancio che coprano la colpa lieve. Questa copertura assicurativa ricomprende anche quei rischi potenzialmente idonei a produrre danni amministrativi non riconducibili a colpa grave, i cui effetti, in mancanza di una Rc Patrimoniale, residuerebbe a carico del bilancio della Pubblica Amministrazione.  Pertanto, l’obbligo al pagamento del premio assicurativo è totalmente a carico dell’Ente pubblico che intende assicurare le proprie attività istituzionali e quelle dei propri dipendenti e amministratori. In tal senso, la Legge n. 244/200 7 conferma l’espressa esclusione della possibilità di assumere a carico del bilancio dell’Ente-Azienda la spesa relativa alle polizze di copertura della responsabilità dei propri dipendenti per fatti o omissioni commessi con dolo o colpa grave, che, invece, rientreranno nel profilo assicurativo individuale.  Tutto quello che abbiamo detto, anche se un po’ noioso, serve a chiarire ai cittadini che l’unica polizza assicurativa che il Comune di Vairano Patenora ha stipulato e pagato dal 2008 in poi è la polizza RC Patrimoniale con la copertura della colpa lieve anche perché, se avesse voluto fare cosa diversa, ossia assicurare amministratori e dipendenti per la colpa grave a carico del bilancio, sarebbe stato illegittimo e, non solo non è mai stato fatto, ma non avremmo trovato nessuna compagnia assicuratrice disposta a compiere un atto illegittimo. Che poi, personalmente, nell’esercizio delle loro funzioni, gli Amministratori e i funzionari, individualmente e a proprie spese, abbiano stipulato delle polizze per coprire eventuali fatti o omissioni commessi con colpa grave, permetti caro Consigliere Moreno, sono fatti loro. Così come ogni professionista a tutela sua e dei propri clienti stipula a proprie spese delle polizze a garanzia così e lecito che lo facciano anche gli amministratori pubblici o i funzionari, ripetiamo, a proprie spese e senza chiedere nulla a nessuno.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

MONDRAGONE – SCAPPANO ALL’ALT DELLE FORZE DELL’ORDINE, CARABINIERI COINVOLTI IN UN BRUTTO INCIDENTE STRADALE

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto MONDRAGONE – A seguito di un inseguimento i Carabinieri della stazione di Baia Domizia sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.