Ultim'ora

Teano – Consiglio comunale, D’Andrea davanti al “plotone di esecuzione”. Ma i numeri sono dalla sua parte (per ora)

Teano – Sono state parole pesanti e violente come sassate quelle pronunciate da Nicola Palmiero contro il sindaco Dino D’Andrea. Un attacco durissimo tanto che, al termine, lo stesso sindaco ammette: la mia maggioranza attraversa una crisi lacerante.  E’ stato un consiglio comunale durissimo per il primo cittadino Dino D’Andrea e per il suo sempre più ristretto gruppo di maggioranza. Una maggioranza che è fortemente sfaldata e attraversata da tensioni e odi interni. Nicola Palmiero, capo del suo gruppo nel quale ci sono anche Carmine De Fusco e Carmen Natale, in un lungo intervento ha ripercorso tutte le fasi che hanno portato alla spaccatura dell’amministrazione comunale che vinse le elezioni con un ampio consenso. “C’è stata la volontà da parte del sindaco di sfaldare il nostro gruppo con azioni precise e preordinate”, sono parole di Palmiero alle quali D’Andrea non ha opposto alcuna replica. Palmiero deve registrare però la perdita di Bruna Balbo che per motivi familiari – come lei stessa ha precisato – è costretta a restare nel gruppo di maggioranza, pur condividendo in pieno le critiche mosse dall’amico Palmiero.  Anche Carmen Natale e Carmine De Fusco hanno parlato spiegando le ragioni della frattura. Natale, in particolare, ha evidenziato l’incoerenza del sindaco che la elogiò il giorno prima per sfiduciarla da assessore il giorno dopo.
La nota positiva, per D’Andrea arriva dalla dichiarazione di Francesco Magellano che ha abbandonato il suo gruppo (con Antonella Compagnone) per ritornare nel gruppo di maggioranza. Altra nota positiva è rappresentata dall’approvazione di tutti i punti all’ordine del giorno.

Guarda anche

Caserta – Continua a perseguitarla anche dopo la denuncia, arrestato

Caserta – La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato un 32enne di Caserta, per …