Ultim'ora

Sparanise – Atti negati, la segretaria smentisce la giunta: documenti consegnati

Sparanise – La segretaria comunale ignora – giustamente – il “divieto” imposto dalla giunta municipale e consegna gli atti richiesti ai consiglieri di minoranza. Brutto colpo per Martiello e per i suoi assessori.  Non conoscere il codice che regolamenta la gestione degli enti pubblici può condurre a magre figure. Ancor peggio, pensare di poter amministrare sulla base di un “proprio” codice può condurre anche nei tribunali. Nei giorni scorsi la giunta municipale di Sparanise, su proposto del presidente, quindi del sindaco Salvatore Martiello, approvava una delibera che, di fatto, sospendeva i diritti dei vari consiglieri impedendo gli accessi agli atti. I consiglieri comunali hanno subito presentato esposti e denunce agli organi competenti. Anche il consigliere Giancarlo L’Arco ha presentato esposto al Prefetto di Caserta relativo ad asseriti profili di illegittimità della delibera di giunta comunale n. 42 del 7.5.2020, con contestuale richiesta di verifica dei presupposti ex art. 142 comma I TUEL, ai fini della eventuale rimozione del Sindaco. Alcuni giorni fa il Prefetto di Terra di Lavoro ha risposto al consigliere L’Arco affermando, fra l’altro: “… stante il tenore dell’ esposto – denuncia e atteso che in ordine a quanto segnalato è stata investita la competente Autorità Giudiziaria alla  quale è riservata, ratione materiae la prioritaria cognizione dei fatti delineati, nessuna determinazione può essere, alla stato, intrapresa da questo Ufficio, ciò anche al fine evitare possibili sovrapposizioni e/o interferenze rispetto ad eventuali iniziative giudiziarie”.

Guarda anche

MONDRAGONE – Municipio, la storia di Christian: costretto a denunciare la burocrazia ostile e il disservizio

MONDRAGONE – Oggi Christian Acciardi è stato costretto a recarsi presso la stazione dei carabinieri …