Ultim'ora

Trentola Ducenta – Parroco abusa di una bambina di 10 anni, Don Michele confessa: “Chiedo scusa”

Trentola Ducenta – Dopo 72 ore di carcere, Don Michele Mottola, il parroco accusato di aver abusato di una bambina, ha confessato. Il gip del Tribunale di Napoli Nord ha firmato gli ordini di arresto per abusi sessuali a carico di una ragazzina si 10 anni che frequentava la sua parrocchia di Trentola Ducenta.
Il 59enne, residente a Qualiano, è stato incastra dalla bambina stessa che ha avuto l’idea di registrarlo con il cellulare durante gli incontri che avevano in parrocchia. La bambina ha poi raccontato tutto a due persone che frequentavano quella chiesa. Questi hanno messo al corrente il vescovo Spinillo e la famiglia della bambina: da lì sono partite le indagini, affidate al commissariato di polizia di Aversa guidato dal dirigente Vincenzo Gallozzi. Don Michele, accompaganto dall’avvocato Antimo D’Alterio, manifestando il proprio senso di vergogna ha chiesto scusa alla bambina e alla sua famiglia. Ha dichiarato poi, di aver iniziato un percorso per affrontare l’accaduto. Il suo legale ha presentato una richiesta al gip di revoca della detenzione in carcere coi domiciliari: nelle prossime ore si conoscerà la decisione del giudice.

Guarda anche

Trentola Ducenta – Rapinato nel cortile di casa, 38enne posto domiciliari

Trentola Ducenta – E’ stato posto agli arresti domiciliari il 38enne residente a Sant’Antimo, accusato …