Ultim'ora

Piedimonte Matese – Picchiò e rapinò un 51enne, tutto da rifare nel processo a carico di Vitelli

Piedimonte Matese – E’ stata azzerata l’udienza preliminare a carico di Marcello Vitelli, accusato di aver picchiato e rapinato un 51enne di Piedimonte Matese. Si è tenuta, oggi, al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere l’udienza preliminare del processo a carico del 33enne del capoluogo matesino,  accusato di rapina e violenza privata in danno del 51enne Antonello S., dipendente di un’attività commerciale del Cotton Village di Piedimonte Matese. Vitelli è accusato di essersi impossessato di una catenina d’oro della persona offesa e di aver minacciato la vittima di ammazzarlo se avesse chiamato i Carabinieri. Vitelli, già in sede di interrogatorio di garanzia ha offerto una diversa versione dei fatti secondo la quale la catenina si sarebbe rotta nel corso di una colluttazione tra i due per altri motivi e di averla spontaneamente restituita al suo antagonista dopo averla raccolta per terra. Il processo ritorna nella fase delle indagini preliminari perchè il Giudice accogliendo una eccezione di nullità dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari sollevata dal difensore dell’imputato –  l’avvocato Fabrizio ZARONE – ha disposto la restituzione degli atti al Pubblico Ministero.  La nullità consiste nel fatto che l’avviso di conclusione indagini è stato notificato a familiare convivente in Piedimonte Matese mentre l’imputato è detenuto agli arresti domiciliari presso una comunità in Montenero di Bisaccia e, quindi, difetta il requisito della convivenza.

Guarda anche

MARZANO APPIO – Litiga con la cassiera dell’area di servizio, consigliere comunale bloccato dalla polizia

Marzano Appio – Quando i poliziotti avrebbero chiesto all’uomo di esibire i documenti lui avrebbe …