Ultim'ora
foto di repertorio

TEANO – Tariffe per i rifiuti, verso un aumento dei costi. I cittadini chiedono la nomina di un delegato

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TEANO – Oggi, 31 marzo 2019, domenica – giornata per i credenti solitamente dedicata al Signore – la giovane Amministrazione targata Dino D’Andrea si riunisce nella Casa del Popolo per deliberare, tra gli altri 5 punti previsti all’ordine del giorno, l’approvazione del Piano Economico finanziario Tari per l’anno 2019. Sul punto, dopo le repentine dimissioni del Consigliere Landolfi, relazionerà direttamente il Sindaco in quanto titolare diretto della delega. Il Piano finanziario determina in via previsionale i costi del servizio di raccolta rifiuti previsti per il 2019 e quindi quanto i cittadini dovranno pagare al Comune per garantire il servizio RSU. Dal palazzo Comunale tuttavia ci cingono notizie poco confortanti in quanto sembrerebbe che l’amministrazione D’Andrea, pur confermando le vecchie tariffe, abbia previsto un innalzamento dei costi di gestione ( si vocifera che l’aumento si aggiri intorno al 1,50% rispetto a quanto previsto per lo scorso anno).  Dalle informazioni raccolte apprendiamo, infatti, che i costi del servizio RSU per l’anno 2019, da coprire interamente con le tasse dei cittadini, ammonterebbero a complessivi € 2.104.283,95. A questo punto, senza entrare troppo nel dettaglio della vicenda, attendendo le spiegazioni che il Sindaco vorrà fornire alla popolazione del corso del Consiglio Comunale di oggi circa le sorti di un settore che desta non poche preoccupazioni, ci chiediamo come si possano confermare le tariffe del 2018 a fronte del previsto aumento. Parimenti sarebbe opportuno che il Sindaco esponesse alla collettività le strategie scelte per mantenere le promesse elettorali sbandierate poco più di otto mesi fa, circa la riduzione dei costi del servizio rifiuti. Altro dato che salta agli occhi, al di là delle propagande di facciata, è che l’Amministrazione in carica, pur confermando le tariffe predisposte in precedenza, e quindi a fronte di un lavoro inesistente per quanto concerne aggiornamento costi, servizio, numero di utenze ed altri dati che ci riserviamo di appurare in seguito, ha scelto l’ultimo giorno utile previsto dal Ministero per approvare questa importantissima misura finanziaria. Molti cittadini, a questo punto  ritengo utile  la nomina di un delegato del settore che possa vivere con quotidianità il settore ecologia.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Alvignano – Consiglio comunale, Marcucci: il sindaco è incompatibile

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alvignano – Il gruppo di minoranza consiliare, guidato dall’ex sindaco Angelo Marcucci, ha presentato un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.