Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

Cellole – Si chiude il sipario sul Carnevale Cellolese, tra critiche e litigi rimane sempre la festa di Cellole

Cellole (di Armando Cappelli) – Il carnevale rimane sempre la festa di Cellole. Nonostante le tante diatribe nate a seguito dell’esclusione del vecchio comitato nell’organizzare la manifestazione 2019, il carnevale Cellolese rimane sempre la festa più sentita nella cittadina litoranea. Le sfilate dei carri allegorici domenica scorsa ed oggi, hanno portato migliaia di persone che sono giunte dall’intero territorio aurunco e del basso Lazio. Un importante risultato per l’assessore Giovanni Di Meo che ha curato personalmente la kermesse affidata alla Pro loco “Città di Cellole”. Nove carri allegorici a sfilare per le vie della città, uno migliore dell’altro, ma a conquistare il primo gradino del podio è stato “Nativi Americani” del team di Giuseppe Gallo. Splendidi anche gli altri carri, tra cui, per dimensioni, spiccano Icarri ispirati ai cartoon Disney “La Sirenetta” e “Topolino”. Premiate anche le maschere più belle tra cui spicca “Imperatore Romano”, maschera realizzata a mano, indossata da Eduardo Ravone e vincitrice del primo premio categoria bambini.

Carnevale Cellolese 2019, maschera bambino “Imperatore Romano”

 

Carnevale Cellolese 2019, carro allegorico “Nativi Americani”

Guarda anche

Cellole – Omicidio Fusciello, attesa per la relazione dell’autopsia: l’assassino resta in carcere

Cellole – L’uomo accusato di aver ucciso, con una testata, il suo amico durante una …