Ultim'ora

PIEDIMONTE MATESE / ALIFE / CAPRIATI A VOLTURNO / PRATA SANNITA: Droga, furti, maltrattamenti, truffa e altri reati, sedici persone finiscono nei guai

Droga, furti, maltrattamenti, truffa e altri reati, sedici persone finiscono nei guai durante una operazione dei Carabinieri. Sotto sequestro dosi di “hashish”. Nell’ambito di una vasta operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, sedici persone sono finite nei guai per reati che vanno dallo spaccio di stupefacenti ai furti, dalla tentata truffa all’appropriazione indebita, dai maltrattamenti in famiglia ai reati di falso, dalle minacce al danneggiamento. Ad agire i militari della Stazione di Piedimonte, Alife, Prata, Capriati e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Piedimonte Matese:  un 30enne del luogo, è finito nei guai per detenzione illegale di stupefacenti, Nel corso di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di alcune dosi di “hashish”, pertanto nei suoi confronti è scattata una denuncia e il sequestro della droga rinvenuta. Sempre a Piedimonte, un 44enne del posto è stato denunciato per appropriazione indebita. Secondo quanto accertato dai militari, l’uomo dopo aver ricevuto in prova un’autovettura Audi A4, del valore di circa dodicimila euro, da parte del proprietario, se ne impossessava illecitamente versando solo una parte della somma di denaro pattuita. Per maltrattamenti in famiglia è stato invece denunciato un 46enne di Piedimonte Matese, mentre una 39enne, sempre del posto, si è resa responsabile di minaccia aggravata nei confronti di alcuni suoi familiari. ncora a Piedimonte, nei confronti di un 38enne del luogo, è scattata una denuncia per danneggiamento aggravato, in quanto per futili motivi ha completamente sfasciato la porta d’ingresso dell’abitazione di una sua vicina di casa. Un’altra misura di prevenzione è scattata nei confronti di un 30enne e di un 20enne di Piedimonte Matese, sospettati di essere coinvolti in una attività di spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi di alcuni istituti scolastici.

Alife, un 47enne del luogo, è stato denunciato per simulazione di reato e falsità materiale commessa dal privato. L’uomo, per motivi in corso di accertamento, ha prodotto una denuncia di furto relativa alla propria autovettura, che i militari hanno scoperto di non essere mai avvenuto e che quanto dichiarato in denuncia era tutto falso. Una 25enne di Alife, si è invece resa responsabile di sostituzione di persona e tentata truffa. La giovane donna, producendo una falsa documentazione, stipulava un contratto di finanziamento per un importo di tremila euro, sostituendosi illegittimamente ad un’altra persona del posto, tentando così di intascare il denaro del prestito.

Capriati a Volturno: Nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale, un 50enne di Capriati si è reso responsabile di oltraggio nei confronti dei militari, mentre altre due persone, un 45enne ed una 44enne, sempre di Capriati, sono finiti nei guai per appropriazione indebita, in quanto dopo aver ricevuto in custodia un buono postale dell’importo di circa cinquecento euro da parte di un loro familiare, se ne sono indebitamente impossessati.

Prata Sannita: quattro persone, un 43enne, un 27enne, un 55enne e una 42enne, tutte provenienti dall’hinterland napoletano, sono stati intercettati nei pressi di alcune abitazioni isolate. I quattro, non sapendo fornire valide giustificazioni circa la loro presenza in quei luoghi ed avendo a loro carico numerosi precedenti per furto e altri reati contro la persona ed il patrimonio, sono stati fermati ed accompagnati in caserma dove nei loro confronti è stata proposta l’applicazione della misura di prevenzione che prevede il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per la durata di tre anni.

 

Piedimonte Matese. Droga, furti, maltrattamenti, truffa e altri reati, sedici persone finiscono nei guai durante una operazione dei Carabinieri. Sotto sequestro dosi di “hashish”.

Nell’ambito di una vasta operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, sedici persone sono finite nei guai per reati che vanno dallo spaccio di stupefacenti ai furti, dalla tentata truffa all’appropriazione indebita, dai maltrattamenti in famiglia ai reati di falso, dalle minacce al danneggiamento. Ad agire i militari della Stazione di Piedimonte, Alife, Prata, Capriati e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile.

A Piedimonte Matese, un 30enne del luogo, è finito nei guai per detenzione illegale di stupefacenti, Nel corso di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di alcune dosi di “hashish”, pertanto nei suoi confronti è scattata una denuncia e il sequestro della droga rinvenuta.

Sempre a Piedimonte, un 44enne del posto è stato denunciato per appropriazione indebita. Secondo quanto accertato dai militari, l’uomo dopo aver ricevuto in prova un’autovettura Audi A4, del valore di circa dodicimila euro, da parte del proprietario, se ne impossessava illecitamente versando solo una parte della somma di denaro pattuita.

Per maltrattamenti in famiglia è stato invece denunciato un 46enne di Piedimonte Matese, mentre una 39enne, sempre del posto, si è resa responsabile di minaccia aggravata nei confronti di alcuni suoi familiari.

Ancora a Piedimonte, nei confronti di un 38enne del luogo, è scattata una denuncia per danneggiamento aggravato, in quanto per futili motivi ha completamente sfasciato la porta d’ingresso dell’abitazione di una sua vicina di casa.

Guarda anche

CESA – Fratelli uccisi, il killer confessa: lite per viabilità. Domani i funerali. Sarà lutto cittadino (guarda il video)

CESA – Saranno celebrati domani, 20 giugno 2024, i funerali dei due fratelli Marco e …