Ultim'ora

Riardo: 53 i lavoratori in esubero a Ferrarelle

RIARDO – Raggiunto l’accordo fra sindacati e Ferrarelle sul piano di esubero. I lavoratori che lasceranno l’azienda scendono da 62 a 53 di cui 43 fanno parte dello stabilimento e 10 della sede amministrativa. L’accordo, raggiunto ieri, fra le parti, sarà sottoposto il prossimo giovedì all’assemblea dei lavoratori e, se approvato, successivamente ratificato. Se tutto andrà come previsto, esso sarà operativo dal prossimo primo aprile, quando incominceranno a lasciare il lavoro le prime unità. Il piano prevede un “rilascio” graduale di unità lavorative che sarà attuato entro due anni. Le poche donne che ancora lavorano presso lo stabilimento Ferrarelle di Riardo saranno quasi tutte licenziate. La bozza di accordo siglata ieri soddisfa le parte in causa: l’azienda vede il proprio piano al traguardo finale mentre i sindacati sono riusciti, seppur di poco, a ridurre il numero dei lavori da licenziare. Gran parte dei 53 esuberi previsti dall’azienda, riguardano dipendenti riardesi che offre la gran parte dei lavoratori allo stabilimento. La «Ferrarelle» – una delle più importanti industrie Europee nel settore delle acque minerali – ha previsto un esubero di 62 unità, su una forza lavoro totale di 250 addetti. Negli ultimi quattro anni nello stabilimento riardese sono stati investiti oltre 22 milioni di euro in nuove tecnologie. Contrazione del mercato, concorrenza sempre più agguerrita, e sempre meno disponibilità economica per il bilancio delle famiglie sarebbero – secondo l’azienda – i principali fattori che hanno determinato la formulazione del piano.

Guarda anche

TEANO – Salumi “clandestini”: sequestro e multa

TEANO – L’operazione è stata condotta ieri dai carabinieri della locale stazione in sinergia con …