Ultim'ora

TEANO – POLEMICA RACCOLTA NOCCIOLE, INTERVIENE L’IMPRENDITORE NICOLA PALMIERO

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TEANO ( di Antonio Migliozzi ) – L’imprenditore agricolo teanese Nicola Palmiero, in riguardo alla raccolta delle nocciole è voluto intervenire in maniera alquanto critica. “Malgrado le condizioni climatiche poco favorevoli – ha dichiarato il giovane Nicola Palmiero – la stagione della raccolta è alle porte e l’ordinanza adottata che vieta l’utilizzo di macchinari per la raccolta di nocciole, dimostra quanto questa amministrazione sia lontana dalla realtà e poco attenta alle esigenze di un settore che alimenta in modo importante l’economia della nostra Città. L’Ordinanza n. 13 vieta l’utilizzo di macchinari per la raccolta delle nocciole durante i periodi di siccità, in prossimità di centri abitati e comunque a distanza inferiore di 200 metri da immobile e civili abitazioni, quindi, ovunque. La violazione inoltre prevede una sanziona amministrativa pecuniaria per i trasgressori di tale divieto. Questo provvedimento è totalmente sconnesso dalla realtà se si considera che le operazioni di raccolta sono circoscritte in un lasso di tempo limitati e necessitano dell’utilizzo di apparecchiature meccaniche. Quello del nocciolo rappresenta un comparto che esprime una produzione importante sia in termini quantitativi che qualitativi, forse è l’unico capace di produrre reddito in un settore, quello agricolo, già in forte difficoltà, a causa delle dinamiche che ben conosciamo. Il settore, infatti, si configura come una fetta importante dell’economia sidicino per svariati milioni di euro, mettendo in moto un indotto con forti margini di crescita, è per questo che sottolineo l’assurdità di tale ordinanza. Piuttosto mi preoccuperei di avviare percorsi tesi alla valorizzazione, mediante certificazioni di qualità, insieme a processi di natura aggregativi. L’agricoltura come altri innumerevoli temi, pare sia scomparsa dall’agenda politica dei nostri amministratori in questi anni ed è triste constatare che non si è riusciti a comprendere che in un tempo in cui tutto viaggia alla velocità della luce, la politica è rimasta a guardare. Il malcontento degli agricoltori, delle organizzazioni di categoria e della società civile è tale da non escludere una petizione popolare per chiedere con forza la revoca di tale ordinanza.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

GIOIA SANNITICA – “RALLY TERRA DI ARGIL”: GRANDE SUCCESSO PER IL PILOTA MATESINO VITTORIO MASSARO

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto GIOIA SANNITICA – I colori matesini trionfano sul podio del “Rally Terra di Argil”. La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.