Ultim'ora

VAIRANO PATENORA / CAIANELLO – Abusi sessuali in agriturismo, slitta la sentenza

VAIRANO PATENORA / CAIANELLO – Slitta di un mese la sentenza di primo grado del processo Belforte. Doveva concludersi tutto pochi giorni fa ma l’udienza è stata rinviata per un legittimo impedimento dell’avvocato difensore dell’imputato. Si tornerà in aula il prossimo undici luglio.  “Le accuse contro di me sono frutto di una montatura, io sono sempre stato un imprenditore corretto, non ho mai abusato di nessuno”. Questa, in sostanza, la difesa di Sergio Belforte. L’accusa formulata dalla Procura delle repubblica è di stalking e violenza sessuale ai danni di una minorenne di Vairano Patenora che cercava lavoro e lo trovò all’interno di un agriturismo della zona. Pochi giorni e il titolare si sarebbe invaghito di lei. La ragazza lo rifiuta, più volte, ma lui non si arrende fino ad arrivare a tentare la violenza.  La 17enne riesce a difendersi bene, evita lo stupro ma è costretta comunque a ricorrere alle cure mediche presso l’ospedale di Piedimonte Matese.  I medici avrebbero riscontrato, oltre a delle piccole contusioni, uno stato di forte prostrazione psicologia che potrebbe costringere la 17enne alle cure di un psichiatra. Questi, in sostanza, i fatti secondo quanto avrebbe riferito la vittima agli inquirenti e che hanno condotto al processo la cui sentenza potrebbe arrivare entro un mese circa.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

TEANO – XXVII Giornata della vita consacrata, Cirulli: portate il bene nella vita del prossimo

TEANO (di Nicolina Moretta) – Ieri sera la Cattedrale a Teano era insolitamente deserta alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *