Ultim'ora

Pietramelara – Abusi sessuali in chiesa, le vittime confermano le accuse: si aggrava la posizione di Argenziano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Pietramelara – Un importante capitolo è stato scritto nella vicenda dei presunti abusi sessuali a danno di alcuni giovani chierichetti. Le vittime, pochi giorni fa, davanti ai giudici – durante l’incidente probatorio voluto dalla Procura – avrebbero confermato tutte le accuse contro Pietro Argenziano. Anzi, avrebbero aggiunto ulteriori dettagli che rafforzerebbero ancor più le accuse mosse dai carabinieri di Pietramelara che hanno condotto le indagini sul caso. L’incidente probatorio voluto dalla Procura avrebbe dato i frutti sperati dagli inquirenti. La posizione dell’indagato, a questo punto, appare più pesante. Nelle scorse settimane i giudici del Tribunale del riesame hanno affrontato il caso dei presunti abusi sessuali nella chiesa San Rocco di Pietramelara, respingendo la richiesta di scarcerazione.  Avrebbe abusato, secondo l’accusa, sessualmente di quattro ragazzini, tutti maschietti, minori di anni 14; alcuni episodi si sarebbero verificati nella sagrestia della chiesa di San Rocco.  Argenziano è particolarmente conosciuto in paese anche per aver svolto il ruolo di chierichetto (ministrante). Anche la sue vittime sarebbero tutte di Pietramelara. Il 35enne, attraverso il proprio difensore – l’avvocato Michele Mozzi –  ha respinto ogni accusa, dichiarandosi innocente e vittima di una serie di malintesi.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Presenzano – Lavanda, Bove il pioniere: così voglio coniugare ambiente, turismo ed economia (il video con l’intervista)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Presenzano – Nelle campagne di Presenzano c’è una zona, una vasta area, che rappresenta – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.