Ultim'ora

TORA E PICCILLI- SCANDALO AL CIMITERO: OSSA UMANE ABBANDONATE

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TORA E PICCILLI (di Scria) Nel Campo Santo di Piccilli vi sono ossa umane ammucchiate in due buste di plastica celeste abbandonate e anche alla portata di probabili animali. Nel cimitero, basta entrare in un ossuario, sito sotto una cappella comunale per trovare le due buste di plastica contenenti resti umani. Il degrado amministrativo di una società si vede anche da come è tenuto il Campo Santo. Forse parte di quelle ossa umane sono appartenute a un contadino che ha zappato tutta la vita il suo campo o i campi di altri per sfamare i suoi figli oppure in parte di quelle ossa umane vi è una madre che tutte le sere ha detto ai suoi familiari di non avere fame per fare in modo che i suoi figli e il marito avessero qualcosa in più da mangiare; ma anche se, per assurdo, tra quelle ossa umane vi fossero i resti di un uomo cattivo, comunque, egli meriterebbe un riposo eterno decoroso, perché se è stato un Cristiano spetta al Buon Dio il Giudizio e caso mai fosse stato un ateo, c’è l’ ar. 3 della Costituzione Italiana che sancisce che tutti gli uomini sono uguali e meritano lo stesso rispetto. Ma basta guardarsi ancora intorno nel cimitero per vedere erbacce che crescono da per tutto. Mai come oggi il cimitero – non si può chiamare più Campo Santo- di Piccilli è stato profanato nel rispetto della Sacralità della Morte, nel rispetto dell’animo nobile dei suoi cittadini che certamente non hanno la colpa di tale vergogna.

Guarda anche

MARCIANISE – Banda tenta di realizzare un furto, messa in fuga dai vicini

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto MARCIANISE – Qualche sera fa a Marcianise dei malviventi avrebbero tentato di fare irruzione in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.