Ultim'ora

PRESENZANO – Gestione rifiuti, chiusura indagini per D’Errico e De Caprio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

PRESENZANO – Servizio smaltimento rifiuti, si è conclusa l’indagine a carico dell’ex sindaco di Presenzano – Vincenzo D’Errico – e il tecnico comunale Carlo De Caprio. La Procura, in sostanza, accusa i due indagati di aver nona ver svolto regolare gara d’appalto per l’affidamento del servizio per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Le imprese coinvolte sarebbero la Ecosystem prima e Fare L’Ambiente, poi, imprese riconducibili all’imprenditore Angelo Grillo attualmente in carcere con l’accusa di essere uomo della camorra. Secondo la Procura gli indagati, a vario titolo, avrebbero violato gli articoli  110, 81 c.p. (concorso), 323 c.p. (abuso d’ufficio), e 479 c.p (falso ideologico), i sindaci e i responsabili del procedimento e  le imprese quali beneficiari, illecitamente ed in violazione della legge,  illecitamente assumendo quali falsi presupposti l’urgenza di provvedere e l’ipotetico pericolo per la salute pubblica, nonché il caos normativo quale asserito impedimento alla regolare affidamento del servizio con bando di gara di evidenza pubblica (pur in vigenza di chiare norme che attribuivano la competenza). Con tali mezzi fraudolenti e con quelli di seguito descritti turbavano il procedimento amministrativi diretto a stabilire il contenuto dell’atto di gara o dell’atto equipollente concretamente adottato, al fine di condizionare le modalità di scelta del contraente da parte della Pubblica Amministrazione e, quindi, illecitamente affidavano il servizio dì raccolta dei rifiuti solidi urbani alle imprese in questione, con diverse  ordinanze; senza procedere per tempo ad approntare apposita procedura per l’affidamento del servizio, illecitamente individuavano il soggetto affidatario del servizio: spezzettando” un servizio che invece viene reso dal Comune in forma continuativa; senza procedere a gara di evidenza pubblica; Queste, in sostanze, le accuse mosse, a vario titolo, contro gli indagati dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Alife / Piedimonte Matese – Schianto in moto, 30enne in ospedale

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Piedimonte Matese – Un giovane, di circa 30 anni, è stato vittima di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.