Ultim'ora

Lauro – Il Cardinale Crescenzio Sepe incorona la Madonna dei Pozzi

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Lauro (di Armando Cappelli) – Questa mattina incoronazione della Madonna dei Pozzi a Lauro. Il Cardinale Crescenzio Sepe è stato accolto questa mattina all’ingresso di Sessa dal sindaco Silvio Sasso, dal Mons. Orazio Francesco Piazza, dalle autorità politiche e religiose e dalle forze dell’ordine. Successivamente è stato scortato a Lauro dov’è stato accolto in piazza da una folta folla di fedeli di tutto il comprensorio che ha assistito alla santa messa e alla commovente cerimonia di incoronazione. Durante la cerimonia il Cardinale ha rivolto un pensiero alle mamme, alle pastorelle di Fatima e ha ricordato Papa Giovanni Paolo II. Letta anche una lettera inviata dal Papa Francesco ai fedeli della città. Suggestiva la cerimonia di incoronazione di Maria SS. delle Grazie sotto il titolo dei Pozzi, in occasione dei 50 anni dall’ultima incoronazione, a cui il Cardinale ha posto la corona sulla testa. Durante la cerimonia, i fedeli di Lauro hanno donato e posto ai piedi della Madonna una rosa d’oro ricavata dalla fusione di gioielli donati dai fedeli stessi e realizzata dal liceo artistico di Cascano. Al termine della cerimonia ha sfilato la statua della Madonna per le vie del paese in processione.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sant’ Agata de’ Goti – Al via la 29esima edizione de “Cantine Aperte”. Un tour nelle cantine dove è custodita la prima bottiglia di Falanghina al mondo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sant’Agata de’ Goti – Quest’anno torna “Cantine Aperte”, l’evento nazionale alla sua 29esima edizione promosso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.