Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – “FESTA DI PRIMAVERA”, BOOM DI PARTECIPANTI

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

VAIRANO PATENORA (Nicolina Moretta) – Domenica 30 Aprile è stata una splendida giornata primaverile, l’ideale per la “Festa di Primavera”, per ammirare le bellezze paesaggistiche e stare a stretto contatto con la natura e di antichi borghi e castelli. La giornata della “Festa di Primavera” è alla sesta edizione ed è organizzata dall’associazione MTB & TREKKING Volturno, amanti della mountain bike e delle passeggiate a piedi, il presidente è il dott. Natalino Mario. La partenza dei partecipanti all’escursione è stata in piazza Madonna Di Loreto, ai piedi del Castello di Vairano Patenora, da dove si può apprezzare un paesaggio magnifico e registrare l’entusiasmo di tutti i partecipanti al tour che li ha portati su sentieri altrettanto suggestivi e ad ammirare Monte Caievola, gli antichi borghi di Vairano, Pietravairano e Marzanello Vecchio, guidati dalla nuova segnaletica dei sentieri di Monte Caievola. I possibili percorsi sono stati tre, di diverso impegno, a seconda delle proprie attitudini al cammino o a un buon allenamento in mountain bike. Alla fine dei diversi percorsi tutti i partecipanti si sono ritrovati a Marzanello Vecchio per un incontro conviviale: pranzo a buffet a base di prodotti e pietanze tipici locali.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

VAIRANO PATENORA / BAIA E LATINA / RAVISCANINA – Qualità, freschezza e tradizione. Nelle macellerie “Da Mario” carne di prima scelta a km zero

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto VAIRANO PATENORA / BAIA E LATINA / RAVISCANINA – Le macellerie “Da Mario”, ormai conosciute …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.