Ultim'ora

Roma / Teano – I giovani della diocesi di Teano-Calvi da papa Francesco per i 150 anni dell’Azione Cattolica

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Roma / Teano (di Nicolina Moretta) – Ieri 30 aprile, è stato festeggiato il 150esimo compleanno dell’Azione Cattolica. Piazza San Pietro è gremita dai giovani, circa 100mila, 10mila i partecipanti della Campania e la Diocesi di Teano – Calvi Risorta egregiamente rappresentata da circa 700 soci per questo compleanno così importante. Prima dell’alba, alle tre di notte i ragazzi, i giovani e  gli adulti delle parrocchie di Teano-Calvi si sono messi in viaggio per incontrare papa Francesco e celebrare così degnamente il 150tesimo anniversario dell’Azione Cattolica. Dopo una festosa accoglienza e una corale preghiera, papa Francesco ha parlato ai laici dell’Azione Cattolica e li ha invitati a uscire dalle segreterie, di testimoniare la fede nelle case, nei posti di lavoro, per le strade, in politica, nel sociale, dicendo che un laico impegnato non può restare in poltrona, dev’essere dinamico e ha aggiunto: “Mettetevi in politica. Ma per favore, nella grande politica, con la P maiuscola”. Grande è stata la gioia e la partecipazione di tutti. Il presidente nazionale dell’Azione Cattolica, Matteo Truffelli, ha ringraziato il Santo Padre chiedendogli di continuare a sostenere l’Azione Cattolica con la preghiera e con il solito entusiasmo che caratterizza il suo stile.

Guarda anche

Falciano del Massico – Truffa “dello specchietto” sventata dalla Polizia Municipale

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Falciano del Massico (di Danilo Pettenò) – Nella tarda mattinata di ieri, nel centro cittadino, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.