Ultim'ora

TEANO – CONSIGLIO COMUNALE SULLO “SCIPPO” DELL’AMBITO, Il PD E’ DISERTORE: E’ POLEMICA

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TEANO – Si è svolto, pochi giorni fa, il consiglio comunale che aveva all’ordine del giorno l’approvazione del Piano di Emergenza comunale, l’affidamento pluriennale dei servizi cimiteriali e lo spinoso problema riguardante il commissariamento dell’ambito sociale. Slitta ogni decisione sui servizi cimiteriali per l’assenza dell’assessore delegato Vincenzo Tranquillo. Dai banchi dell’opposizione spiccava l’assenza dei consiglieri del pd  Alfredo D’Andrea e Giovanni Scoglio, non hanno fatto mancare invece la loro presenza il gruppo guidato da Valerio Toscano che con Carmina Lonardo e Rosaria Pentella  hanno dato il loro contributo alla discussione. I banchi vuoti occupati dai consiglieri del pd non sono passati inosservati, perché presso il consiglio regionale della Campania si stava votando la fiducia sul collegato alla legge di stabilità che recepiva in parte anche la volontà del consigliere regionale del pd, Gennaro Oliviero. L’emendamento proposto da Oliviero era stato stralciato grazie all’intervento di altri consiglieri regionali quali Giovanni Zannini,  Luigi Bosco e Stefano Graziano, quest’ultimo sollecitato direttamente dalla parlamentare europea Pina Picierno. L’ostinazione del consigliere Oliviero però ha dato i sui frutti. In effetti nonostante l’alzata di scudi lui si era proposto di intervenire su un aspetto non marginale della legge che regolamenta gli ambiti sociali e sarebbe giusto ammettere che ci è riuscito perché una modifica è stata fatta. A nulla sono valsi gli altri interventi di sbarramento.  E’ chiaro lo smacco politico di chi aveva abbracciato la causa di Oliviero alle regionali portandogli in dote 824 voti. Si potrebbe dire che l’abbraccio è stato fatale visto il risultato. Evidentemente, la consapevolezza di quello che stava per accadere in consiglio regionale deve avere indotto i consiglieri comunali del pd a disertare la discussione di un argomento che stava diventando molto spinoso per loro in un consiglio comunale dove non hanno mai fatto mancare forti critiche alle posizioni dell’amministrazione di Benedetto. Evidentemente il rischio di ricevere lo stesso trattamento ha consigliato cautela evitando il confronto aperto. La cosa non è passata inosservata ha destato infatti, proprio per la contingenza una maggiore ridondanza. L’altro gruppo di minoranza invece attraverso la consigliera Pentella ha dato pieno sostegno ad ogni azione che l’amministrazione vorrà mettere in campo per salvaguardare gli interessi dell’ambito sociale. La consigliera Pentella nel suo intervento non tralascia anche ad una difesa d’ufficio per i colleghi del pd assenti che non è servita a sollevare i dubbi e i sospetti. Doveva essere il momento dell’unità e della condivisione per difendere il territorio dall’aggressione in atto. La storia si ripete e ancora una volta le divisioni e gli interessi di bottega finiranno per favorire sicuramente altri territori.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pontelatone – Deposito rifiuti distrutto dalle fiamme, non si esclude l’ipotesi dolosa

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pontelatone – Sarà l’autorità giudiziaria a tentare di spiegare le ragion che hanno distrutto un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.