Ultim'ora

Vairano Patenora – La guerra dimenticata, il racconto di Russo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Vairano Patenora (di Nicolina Moretta) – Successo per la manifestazione culturale indetta dal Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Vairano Scalo, frazione di Vairano Patenora, in collaborazione con Agenda21 Regi Lagni e Carditello. L’evento, organizzato per accogliere la storia della Seconda Guerra Mondiale, con riferimento particolare alla Campania, nel libro: ‘La guerra dimenticata’, raccontata dall’autore Giuseppe Russo. Russo narra soprattutto la distruzione del tessuto economico e culturale, con passione spiega la guerra con l’elementarità dello storico umile che davvero vuole essere compreso da tutti. L’evento culturale testimonia, una volta in più, la sensibilità che da sempre Liceo da Vinci  manifesta per le istanze culturali del territorio.‘La guerra dimenticata”, è il secondo capitolo della trilogia ‘I caduti di Pietra’ ed esamina in modo più accurato uno dei periodi più bui del nostro Bel Paese sviscerando, però, un aspetto molto particolare degli eventi bellici, ovvero le distruzioni, le ferite, i furti e le occupazioni subite dal nostro patrimonio culturale. Nel  corso della conferenza, patrocinata dalla  dirigente scolastica prof.ssa Erminia Cortellessa , introdotta dalla prof.ssa Cleonice Morone e moderata dal  prof. Raffaele De Nuccio, si è  raccontato di stadi, caffè storici, chiese, madonne, piazze, produzioni artigianali, lungomare, aree archeologiche, biblioteche, centri storici, industrie, regge e teatri  colpiti da una tragedia di portata tale da determinare, in aggiunta alla drammaticità delle perdite umane,la dispersione di una parte della nostra identità, delle nostre tradizioni culturali. Una storia che, partendo dalla Campania, si connette alle vicende attuali sull’abbandono e il recupero di meravigliosi beni del nostro passato, alcuni per lungo tempo dimenticati come la Reggia di Carditello, sui quali ha relazionato la dott.ssa Antonella Mariniello di Agenda21, una delle associazioni territoriali che da tempo studia, propone e coadiuva le istituzioni locali e nazionali per la salvaguardia del nostro patrimonio artistico. Accanto numerosi studenti, erano presenti alla manifestazione, tra l’altro, anche i rappresentanti  di varie  Istituzioni scolastiche  e di varie amministrazioni locali, tra cui rappresentanti di Bellona e di Mignano Monte Lungo,  città che, vittime degli eventi bellici, hanno accolto e fin da subito sostenuto  il progetto dello storico  Russo, riconoscendone l’alto pregio culturale e sociale.  Non di meno, vista la richiesta di ulteriori ampliamenti delle ricerche, anche Marzano Appio ha inviato una sua delegazione per ricordare che in giugno, il testo ‘La guerra dimenticata’ uscirà con una seconda edizione patrocinata proprio dall’amministrazione di Marzano Appio, Comune che, tra l’altro, ha anche aderito alla rete dei “Borghi della lettura” e ospita proprio  sabato 25 marzo, la presentazione in loco del testo oramai lanciato verso appuntamenti nazionali.

 

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.