Ultim'ora

SALUTE E BENESSERE – COMBATTI L’ALLERGIA CON LA NATURA

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Salute e benessere (a cura di Mariaelena Golluccio, farmacista) –  Lacrimazione eccessiva, occhi arrossati, naso chiuso e respiro affannato sono solo alcuni dei principali sintomi che evidenziano l’allergia tipica da polline, di cui soffre il 10% della popolazione italiana.  La pollinosi si manifesta quando le piante cominciano il loro ciclo riproduttivo liberando cosi nell’aria il polline (che rappresenta il gamete maschile) in cui è presente l’allergene ossia cio’ che genera la reazione allergica.

A seconda delle stagioni, l’allergia si puo’ distinguere 3 periodi:
– Pollinosi pre-primaverile: dovuta a fioritura di cipresso, ginepro, nocciolo e betulla che fioriscono in genere nel periodo di Febbraio-Marzo
– Pollinosi primaverili – estive: causata principalmente da graminacee, la cui fioritura si estende da Aprile a Settembre, con il picco tra Maggio – Giugno
– Pollinosi estivo- autunnali: riguarda solo il 10% dei casi in Italia, ma è invece molto frequente negli  Stati Uniti e in Europa ed è indotta dalla fioritura dell’Ambrosia e della Composite.

La terapia indicata per combattere le allergie, prevede l’impiego di farmaci quali:

Antistaminici: riducono la produzione di istamina, ossia di una proteina prodotta dall’organismo quando entra in contatto con un allergene

Cortisonici: sono spesso impiegati per ridurre il rischio di attacchi di asma

Broncodilatatori: si presentano come spray nasali e sono utilizzati prevalentemente in condizioni asmatiche di emergenza.

Tuttavia, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali per contrastare i sintomi delle allergie stagionali, infatti la natura accorre in aiuto con alcuni alimenti, erbe o piante che svolgono un’azione simile a quella degli antistaminici:

– RIBES NIGRUM: si tratta di un cortison-like ossia di un prodotto con efficacia simile al cortisone ma senza effetti collaterali e lo si trova in farmacia o erboristeria sottoforma di macerato glicerico; la dose consigliata è di 30 gocce al giorno, sciolte in acqua, lontano dai pasti (possibilmente la mattina intorno alle 8:00 e il pomeriggio verso le 15:00, ovvero nei due momenti in cui già il corpo produce cortisolo che poi si trasforma in cortisone migliorandone l’effetto).  NB: il prodotto non puo’ essere assunto da bambini al di sotto di 3 anni di età.

– ROIBOOS: molto conosciuto come the rosso, si trova in erboristeria come infuso e bisogna assumerne circa 3 tazze al giorno; essendo ricco di sostanza antiossidanti e antinfiammatorie (rutina e quercetina), allevia il caratteristico prurito agli occhi e la sensazione di naso che cola

– ACETO DI MELE: molto ricco di acido acetico, che permette anche l’eliminazione di tossine dal corpo, deve essere assunto diluendo 2 cucchiaini in un bicchiere d’acqua per 3 volte al giorno

– LUFFA: si tratta di un rimedio omeopatico, estratto da una pianta della famiglia delle Cocurbitaceae e lo si puo’ trovare in farmacie e parafarmacie; le compresse devono essere sciolte sotto la lingua per 3 volte al di’, lontano dai pasti e nei casi piu’ acuti, è possibile assumerne una ogni 15 minuti in 2 ore successive.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.