Ultim'ora

CASERTA – Trattati di Roma, il convegno di Patriciello per informare sull’Europa (il video)

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CASERTA ( di Antonio Migliozzi ) – Mentre in questi giorni si commemorano i primi sessant’anni della firma dei cosiddetti Trattati di Roma, la maggior parte dei cittadini italiani non sanno ancora nulla sulla Comunità Europea e sull’Europa. Questo è stato lo scopo principale del convegno che si è celebrato in quel di Caserta sabato 18 marzo alle ore 10.30 presso l’Hotel Golden Tulip, organizzato dall’Associazione Siamo Italiano alla presenza dei tre eurodeputati di Forza Italia, e fondatori della suddetta associazione, Aldo Patriciello, Lara Comi e Salvatore Cicu.  “Insieme ai miei colleghi Lara Comi e Salvatore Cicu – ha dichiarato l’onorevole Aldo Patriciello – abbiamo desiderato prendere spunto da questo momento storico, così determinante e significativo per tutti noi, per fare una riflessione approfondita sul tema dell’Europa, o meglio, di come l’Europa unita, libera, democratica e solidale sia, oggi più che mai, fondamentale per affrontare le nuove sfide della globalizzazione, di come gestire la lotta al terrorismo, l’emergenza della migrazione di interi popoli o la sostenibilità ambientale, di come contrastare il moltiplicarsi di muri, divisioni e razzismi”. Il 25 marzo 1957, a Roma, vengono firmati i cosiddetti Trattati di Roma, considerati come l’atto di nascita della grande famiglia europea. Il primo istituisce una Comunità Economica Europea ( CEE ) mentre il secondo una Comunità Europea dell’Energia Atomica ( EURATOM ). Il Trattato CEE riunisce Francia, Germania, Italia e paesi del Benelux in una Comunità con l’obiettivo, come ricorda l’art. 2, di creare un mercato comune e favorire la trasformazione delle condizioni economiche degli scambi e della produzione nella Comunità. Ma ha anche l’obiettivo più politico ed è quello di contribuire alla costruzione funzionale dell’Europa politica ed un passo verso un’unificazione più ampia dell’Europa. Intanto il Trattato abolisce anche i dazi doganali tra gli Stati, istituendo una tariffa doganale esterna comune che si sostituisce alle precedenti tariffe dei vari Stati, una sorta di frontiera esterna nei confronti dei prodotti degli Stati terzi. E prevede la elaborazione di politiche comuni come la politica agricola ( la famosa PAC ), la politica commerciale e la politica dei trasporti. La partecipazione all’evento in un primo momento sembra alquanto timida, per poi riempire totalmente l’enorme sala con la partecipazione di alcune migliaia di persone. Seduti in prima fila, tra le tante autorità politica, anche il consigliere regionale Gianpiero Zinzi, il presidente della Provincia di Caserta Silvio Lavornia e l’assessore provinciale Stefano Giaquinto.

Il video

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

MARZANO APPIO – Partita del Cuore, la risposta degli organizzatori e più grave dell’azione: Vogliamo ricordare solo gli amici

Tempo di lettura stimato: 2 minuti MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) – Il mio precedente articolo che aveva come tematica “La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.