1

ALIFE – APPALTO PER IL NUOVO MUSEO, ECCO LE TANGENTI: 15MILA EURO PER AVECONE

ALIFE – Per truccare l’appalto realtivo alla realizzazione del nuovo museo di Alife, l’allora sindaco Giuseppe Avecone doveva andare una tangenti di 15mila euro. Per quei fatti diverse personeLA REGINA Guglielmo, LA REGINA Francesco,  MIGLIORE Giancarlo – CRISTIANI, Giuseppe, ZOCCOLILLO Raffaele, AVECONE Giuseppe, RANAURO Domenicantonio, COPPOLA Carlo – SOMMESE Pasquale – SOMMESE Antonio – ALBANO Alessandro, sono accusati per il delitto p. e p. dagli artt. 61 n.2, 81 cpv, 110, 319, 319 bis -321 c.p. perché, al fine  di realizzare la condotta di turbata libertà degli incanti descritta con più azioni esecutive  del medesimo  disegno criminoso,  commesse anche  in tempi diversi,  in concorso  tra  di  loro,  ciascuno  nelle  qualità  appresso  descritte,  realizzavano fatti            di corruzione  per atti  contrari ai doveri di ufficio.  Nella specie LA REGINA Guglielmo, LA REGINA Francesco e MIGLIORE Giancarlo, tutti interessati alla ATI ARCHICONS-MIGLIORE, raggruppamento temporaneo di professionisti partecipanti alla gara per la progettazione e la direzione dei lavori nuovo museo archeologico di Alife promettevano a Pasquale SOMMESE, assessore regionale alla Cultura ed al Turismo, per il tramite di Antonio  SOMMESE,  suo  stretto  collaboratore, una  somma  di  denaro  non quantificata (che ·gli avrebbero corrisposto CRISTIANI Giuseppe e ZOCCOLILLO Raffaele) nonché la garanzia dell’affidamento dell’appalto alla ditta THERMOIMPIANTI srl, da lui designata, in cambio dell’inserimento fra le opere finanziabili da parte della Regione di quella relativa alla realizzazione del polo museale di Alife;
a Domenicantonio  RANAURO, funzionario  regionale, RUP  del procedimento  per l’istruttoria legata al finanziamento dell ‘opera, l’incarico di consulenza per il figlio Giovanni del valore di 10.000 euro in cambio della istruttoria favorevole da lui condotta sulla richiesta di finanziamento inoltrata in Regione dal Comune di Alife. Giuseppe AVECONE (Sindaco di Alife, che accettava) la somma di 15.000 euro, che sarebbe stata corrisposta dai rappresentanti del RTP (Guglielmo LA REGINA, MIG!JIORE Giancarlo, LA REGINA Francesco) nonché la garanzia dell’affidamento di un incarico di progettazione della parte impiantista nell ‘ambito della progettazione definitiva ed esecutiva, e dell ‘appalto  per I lavori alla ditta LIDERO, riconducibile a ZOCCOLILLO Raffaele, da lui stesso indicata), in cambio della garanzia della aggiudicazione della gara per la progettazione al RTP Archicons Migliore Stass e della rsara dei lavori relativi alla realizzazione del museo archeologico di Alife, alla ATI THERMOIMPIANTI, diretta da CRISTIANI Giuseppe, ed alla LIDERO, di fatto amministrata da ZOCCOLILLO Raffaele;
a CQPPOLA Carlo, componente della  commissione  di  gara  per  l ‘affidamento dell’incarico di progettazione e di esecuzione dei lavori, una somma di denaro non quantificata oltre che la promessa di futuri incarichi in altre commissioni di gara da fargli avere presso altri enti pubblici;
ad ALBANO Alessandro, in qualità di supporto al RUP  della gara nonché di segretario verbalizzante della commissione, incarichi in altre commissione, fra cui con certezza quella relativa all ‘appalto per il rifacimento dell ‘impianto  sportivo di  Riardo.