Ultim'ora

* La satira * VAIRANO PATENORA – La campagna elettorale e il saputello “disturbato”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La satira * VAIRANO PATENORA – Accadono cose da non credere: chi non è mai stato giornalista  pretende di voler dare lezioni di giornalismo! Chi, da assessore è stato un autentico fallimento (capace solo di incassare in due anni oltre 13mila euro quale indennità di carica senza produrre alcun progetto positivo) vuole spiegare, ora, alla gente cosa deve fare un politico per il proprio paese!
Le elezioni comunali si avvicinano, la campagna elettorale entra nel vivo e certi curiosi e simpatici personaggi si sentono stimolati, maggiormente, a dispensare buoni consigli (non potendo più dare il cattivo esempio) ignari del rischio (concreto) di mostrare la propria ignoranza (su come funzionano certe cose).
E negli ultimi tempi i saputelli sembrano moltiplicarsi, come funghi.
Alcuni sbucano anche dai teleschermi  (favoriti dai social, strumenti, questi ultimi, famosi, fra le altre cose, per aver dato la sensazione a tanti imbecilli di poter contare qualcosa)  e cercano di dare lezioni, su ogni cosa, a tutti.
Addirittura, qualche saputello barbuto si è dichiarato “disturbato” per qualche articolo, scritto da “certa stampa”.
Stizzito, e “disturbato”, appunto, ha ritenuto necessario “regalare” al popolo – assetato di verità(?) e di buoni consigli(?) – perle di saggezza sul buon giornalismo.
Cose da non credere!
Lezioni di buon giornalismo da uno che non è nemmeno giornalista. Incredibile!
Infatti, probabilmente, il saputello barbuto ignora che per essere giornalista bisogna essere iscritto ad un albo professionale. Ma lui non lo è.
Basta consultare l’albo pubblico per accertare “l’abuso”.
Ma come, si domandano tanti cittadini, proprio lui che parla di legalità ogni ora del giorno, fa una cosa contro legge?
Chissà come mai, si chiedono altri cittadini, molti di coloro che straparlano di legalità, trovano sempre molto difficile applicare ciò che dicono nella pratica quotidiana?
Ma non basta.
La parte più divertente del video è quella in cui il saputello barbuto cerca di spiegare a tutti cosa dovrebbe fare un politico per il bene del paese (inteso come Variano Patenora).
Ma come, si domando tanti altri cittadini, parla proprio lui che in due anni da assessore è stato capace solo di incassare 13.500 euro (circa 560 euro al mese) come indennità di carica, senza produrre alcun progetto per il bene del paese?
Se proprio intende fare qualcosa per il bene del paese, suggeriscono altri cittadini (quelli maggiormente svegli), allora non serve fare il saputello: basterebbe rimettere nelle casse del comune quei soldi (13.500 euro) percepiti senza dare alla collettività, nessun contributo fattivo.
E’ solo satira, chiaramente, ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, arrestato in flagranza 35enne 

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – La Polizia di Stato di Caserta, ha tratto in arresto C.M., classe 1986, …

un commento

  1. Purtroppo e’ diventato uno sport nazionale, quello praticato dai tanti “tuttologi del Web” che straparlano di argomenti che non conoscono neppure alla lontana, vantando consensi politici -elettorali che esistono solo nella loro testa bacata, che credono di esistere e addirittura di contare qualcosa solo perché hanno in mano uno strumento digitale che usano a vanvera per sfogare frustrazioni profonde, scribacchiando a vuoto e solo per loro stessi, favoriti da questi benedetti – maledetti social, strumenti di diffusione di veleni e follie varie i quali offrono l’illusoria sensazione a tanti imbecilli di essere “intelligenti”, di contare qualcosa; e al peggio si aggiunge che questi stupidi – che si sono diffusi come una peste in ogni Comune – cercano finanche di dare lezioni, su ogni cosa, a tutti e soprattutto di “fare le pulci” – con argomenti da ridere – a uomini di valore, che hanno dimostrato con la loro vita, professionale e politica, di essere realmente qualcuno. Un invito solo: mettano un piede in società (quella vera e non quella virtuale) per misurare la loro (inesistente) statura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.