Ultim'ora
Municipio di Pietramelara

PIETRAMELARA – Comunali, Zarone: troppa confusione, serve serietà e unità per salvare il paese

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

PIETRAMELARA – L’ex sindaco Vincenzo Zarone richiama tutti – politici e semplici cittadini – all’unità. Solo in questo modo, assicura l’ex fascia tricolore si può organizzare un governo locale capace di salvare la città:
“Non siamo ancora entrati nel pieno della campagna elettorale e già fervono i primi sussulti. Peccato, però, che la cosa assume, sempre più un aspetto goliardico.  Ho l’impressione che il tutto stia diventando una forma di trastullo. Non è vietato esercitare il libero arbitrio, ma diventa disonesto quando, con estrema disinvoltura, farne pagare le conseguenze ad altri. Le scelte vanno fatte responsabilmente, verificando se il proprio potenziale è  adeguato all’impresa che si vuole conseguire. In piena coscienza, con pacatezza e umiltà, tralasciando per un istante il proprio io, verificare, ricorrendo ad una analisi obiettiva e approfondita, sgombra da spinte velleitarie, se l’obbiettivo da realizzare è alla propria portata. Finiamola con liste tira a campare. In questi ultimi anni non c’è stata nessuna levata di scudi.  Un assordante silenzio, da far nascere il sospetto di uno menefreghismo, se non addirittura di una complicità. E’ strano che dopo tanto letargo, solo ora si sente il bisogno di ergersi a paladini del nostro Paese. La cosa più saggia sarebbe quella di fare un mea culpa e starsene in silenzio. Siamo all’inizio e già regna una grande confusione. Di fronte alla complessità del problema da affrontare, anziché di disperdere le energie sarebbe stato più ragionevole unire le forze. Avevo lanciato un progetto, che ora sta sempre più prendendo piede. Senza rinunciare alla propria identità, fare un fronte comune, impegnare le risorse migliori e per il bene del nostro Paese scendere in campo per operare il cambiamento. Tutti siamo convinti che di fronte ad  una esigenza eccezionale bisogna ricorrere ad una strategia eccezionale. All’epoca lo capirono i nostri padri nell’unificare l’Italia. Se non l’avessero fatto, saremo ancora oggi divisi in tanti staterelli.  Non credo ci voglia tanto a capirlo”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

CASTEL VOLTURNO – GESTIONE ILLECITA DI RIFIUTI, SEQUESTRATE QUOTE SOCIETARIE. ESEGUITE 4 MISURE CAUTELARI

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Castel Volturno – Il Gruppo della Guardia di Finanza di Giugliano, al termine di un’indagine …

2 commenti

  1. La complessità del problema da affrontare dipende da una gestione amministrativa poco attenta che ha portato il Comune in enormi difficoltà economiche, vedi stipendi pagati con ritardo con altre bollette in arrivo per l’acqua. Oggi bisogna che quelli più capaci facciano uno sforzo con una discontinuità netta rispetto al passato.

  2. Io spero che ci sarà una svolta con i giovani dei 5 stelle che possano fare qualche cosa. La maggioranza uscente che ha creato un dissesto di bilancio, che ormai tutti lo sanno e ne parlano tutti, difficilmente troveranno qualcuno che vada con loro ad assumersi le loro responsabilità dei ultimi 5 anni rischiando di pagare in prima persona, dovranno continuare con la squadra di prima e basta visto che ormai i stupidi non si trovano più in giro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.