Ultim'ora
sdr

PIEDIMONTE MATESE – Palamatese, scandalosa storia fra abusi, “distrazioni” e lavori fantasma. Le foto

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

PIEDIMONTE MATESE – Il Palamatese rappresenta una brutta storia di abusi, prevaricazioni e cattiva gestione della cosa pubblica. Uno scandalo che produce direttamente i propri effetti negativi sull’intera cittadinanza. Il palazzetto di Piedimonte Matese è stato gestito privatamente fino a settembre 2015, nonostante il contratto di gestione fosse scaduto nel 2009. Già versava in condizioni pietose e di abbandono. La struttura, nonostante gli enormi vincoli imposti dai gestori (abusivi che fittavano il campo per 40 euro l’ora senza rilasciare una ricevuta) ospitava diverse associazioni che facevano le classiche attività sportive: pallavolo, tennis, basket, calcio a 5, ed alto ancora.
E’ stata pure utilizzata abusivamente come sala musicale, realizzando in una delle stanze sotto la tribuna una piccola saletta che, sempre abusivamente, veniva fittata ai complessini locali, oltre a farci lezione di chitarra.  Un anno, addirittura, hanno affittato la palestrina interna del palazzetto ad un gruppo di persone per farci il cenone di capodanno.
Nel mese di settembre 2015 è stato chiuso per “ristrutturazione ed efficientamento energetico”. La data fissata per la consegna dell’impianto era il 18/02/2016. L’ex sindaco Vincenzo Cappello spiegò che al termine di quei lavori la struttura avrebbe vantato autonomia energetica, in quanto dovevano realizzare un grosso impianto fotovoltaico sul tetto.
Inoltre avrebbero ristrutturato la facciata e gli spogliatoi, e avrebbero realizzato l’impianto di aerazione che mancava. Dopo che il comune di Piedimonte è stato commissariato nessuno ha più voluto e probabilmente saputo spiegare come stessero avanzando i lavori nell’impianto, dato che la scadenza degli stessi fosse passata da mesi e mesi e, “alla vista”, tutto sembrava fermo da molto tempo.
Ormai, a un anno dalla scadenza e dopo diversi sopralluoghi, il nostro reportage fotografico  mostra le condizioni in cui è stato abbandonato il Palamatese.
La situazione è scandalosa, sporco e rifiuti ovunque, uccelli morti dappertutto, nessuna traccia dell’impianto fotovoltaico e della ristrutturazione degli spogliatoi. Hanno solo effettuato i lavori di ritinteggiatura della facciata e installato i tubi dell’impianto di aerazione (non sappiamo se nelle cabine esterne abbiano montato i motori e le pompe dell’impianto). Per il resto è tutto abbandonato e la pavimentazione del campo sembra irrimediabilmente compromessa.
A causa di tutto ciò, tutte le società sportive piedimontesi sono state costrette ad “emigrare” negli impianti dei comuni limitrofi, dovendo quindi sostenere numerose spese ulteriori per le loro attività, oltre ai problemi di trasporto causati ai genitori, costretti ad accompagnare i propri figli lontano da casa. Ovviamente nelle peggiori situazioni le società hanno chiuso e numerosissimi bambini e ragazzi di Piedimonte hanno abbandonato lo sport e le attività, notizia ovviamente sconcertante, dato che il diritto allo sport fa parte della carta dei diritti dei bambini.
Piedimonte non ha altre strutture sportive, le palestre delle scuole sono sature e l’unica palestra comunale “libera” è anch’essa gestita “simpaticamente” e qualcuno dice senza la necessaria autorizzazione da un privato piedimontese. I soliti maligni dicono “amico dei politici”.
Ora, con le elezioni comunali che si avvicinano a grandi passi, il Palamatese verrà sicuramente utilizzato come strumento di propaganda elettorale. Ma le chiacchiere sono sempre tante rispetto ai pochissimi fatti.

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Vairano Patenora – Malore improvviso, muore coordinatore Lupi del Vairo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – E’ stato stroncato, circa una ora fa, da un malore improvviso – …

3 commenti

  1. Eduardo Nisio

    Buona sera , capisco l’emulazione di Abete, Staffelli e gli altri ma mi sa che questa volta il vostro giornalista abbia veramente esagerato e vi spiego perchè, innanzitutto quando si descrive un progetto almeno si potrebbe avere la decenza di andare a guardare le carte . Non era previsto nessun impianto fotovoltaico sul tetto , si scambia un cogeneratore con un impianto di condizionamento, si scambia un cappotto con pannelli in fibra naturale per un rifacimento di intonaco ecc ecc…. Potremmo citarne altri 100 di errori ma lo scopo non è quello. Quindi caro il nostro giornalista d’assalto non scriviamo sciocchezze , poi le foto chiaramente le possiamo fare come vogliamo basta rendersi conto che dopo un periodo di sospensione dei lavori in un periodo come questo invernale con vento e altro e facile dire che è tutto abbandonato tutto sporco ecc. Per tua informazione , sono atti pubblici , un lavoro per poter procedere a bisogno di un RUP figura che al comune mancava , pertanto i lavori erano sospesi anche per questo senza citare i ritardi della regione negli adempimenti di sua competenza ma questo che te lo dico a fare . Ti auguro di essere un po più sincero la prossima volta che scrivi un pezzo non cercare lo scoop a tutti i costi. Saluti

  2. Salve signor Eduardo,
    sembrerebbe che lei, a differenza dell’ex sindaco di Piedimonte Matese, sia piuttosto informato sul progetto per il quale sono stati finanziati i lavori al Palamatese.

    Vuole fare un piacere alla cittadinanza tutta? Ce lo spieghi! Utilizzi questo spazio a sua disposizione per illuminarci su quanto fatto e quanto ancora da fare al palazzetto.

    Ci illumini sul perchè da più di 8 mesi è tutto fermo.
    Ci illumini sul perchè un impianto sportivo è inaccessibile ai suoi utilizzatori (in primis ragazzi in età evolutiva) da 30 mesi, impedendo a tutti di poter praticare le svariate discipline che prima si svolgevano nel palamatese.
    Ci spieghi il motivo dei 13 mesi di ritardo sulla consegna dei lavori.
    Ci spieghi come mai invita il giornalista ad essere più sincero quando lo stato delle cose è quello che vedete in foto da ormai un anno…

    Vogliamo dare la colpa allo scioglimento della giunta comunale? Non possiamo in quanto il comune è stato commissariato ben 9 mesi dopo la data di consegna dei lavori, quindi di cosa vogliamo parlare signor Eduardo?

    Secondo me deve incitare ad essere più ONESTI tutti i soggetti che hanno messo le mani su un bene pubblico interdicendone l’utilizzo ai cittadini piedimontesi senza porsi alcuno scrupolo.

    E’ TUTTO UNA VERGOGNA, E NESSUNO DICE NULLA.

    VERGOGNA.

  3. Eduardo deve aver perso le parole… che peccato, anche io ero curioso di sapere tutto quello che conosce lui a riguardo…

    Che esseri schifosi… E tutto tace…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.