Ultim'ora

CALVI RISORTA – Rubavano nelle case di persone anziane e sole, tre arresti

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CALVI RISORTA – Nelle prime ore della mattinata odierna, nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, i Carabinieri della Stazione di Calvi Risorta (Ce) hanno esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal locale Ufficio G.I.P. nei confronti di SAUCHELLA Virginia cl. 67, PELLEGRINO Florinda cl. 81 e GRECO Rosa cl.76. L’attività di indagine, avviata nel novembre 2015, per effetto della recrudescenza dell’allarmante fenomeno dei furti in abitazione ai danni di persone anziane registratasi in Calvi Risorta  e zone limitrofe, si è sviluppata mediante attività tecniche di intercettazione ambientale, nonché servizi di osservazione e riscontro, che hanno consentito di acquisire un solido compendio indiziario in ordine a 17 episodi di furti (13 consumati e 4 tentati), perpetrati dalle indagate in tutte le province della Regione Campania esclusa quella di Avellino. In particolare, è stato accertato che le indagate, le quali avevano  una  conoscenza pregressa e dettagliata dei luoghi, prendevano di mira persone anziane e  sole  e, approfittando dell’età avanzata delle vittime, si introducevano all’interno delle abitazioni asportando denaro e oggetti preziosi. In alcune occasioni non hanno esitato ad utilizzare la violenza per vincere la resistenza dei pochi anziani resisi conto del furto in atto. Altro aspetto peculiare dell’indagine, che confenna la posizione di debolezza delle vittime e l’insidiosità della condotta delle indagate, è rappresentato dal fatto che le vittime spesso, per la vergogna di dover ammettere di essere state raggirate, hanno presentato denuncia solo dopo la sollecitazione proveniente dalla P.G. operante che ha avuto immediata contezza dei furti attraverso le intercettazioni ambientali.  Il GIP, concordando con la richiesta di misura coercitiva avanzata da questo Ufficio anche per quanto riguarda la sussistenza di concrete ed attuali esigenze cautelari, ha disposto, per le tre indagate, la  custodia cautelare in carcere, in quanto ritenute responsabili  di associazione per delinquere finalizzata ai furti in abitazione.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

RIARDO – “Un posto sicuro per giocare”, l’appello dei ragazzi al sindaco

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Riardo – Il paesino ai piedi del Monte Maggiore non sembra essere un centro a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.