Ultim'ora

ROCCAROMANA – Viabilità disastrata, Russo: situazione non più sostenibile. Denunciamo tutto

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

ROCCAROMANA – La viabilità provinciale è disastrata, la situazione non appare più sostenibile da parte degli utenti. Una condizione che mette in pericolo la sicurezza stessa dei cittadini che ogni giorno percorrono le strade provinciali di Terra di Lavoro. Particolarmente grave la situazione nel tratto SP 67 “Roccaromana-Pietramelara-Baia”. I consiglieri comunali di opposizione Emilio Russo ed Ernesto Giacomo Cunti, dopo “Le reiterate segnalazioni degli utenti della strada in merito allo STATO DI ABBANDONO della via provinciale sp 67 che collega Pietramelara – Roccaromana (sino a Baia);
l’acuirsi dei pericoli per l’incolumità dei cittadini e degli stessi automobilisti, i quali stanno patendo ingenti danni a causa delle strade cittadine rese impercorribili dal pessimo fondo stradale;
evidenziato che in particolare sulla SP 67 all’altezza della c.da Pastanelle e in c.da Fontanelle si manifestano dei forti allagamenti della carreggiata stradale in occasione di pioggia (pur non intensa). Nello specifico punto della strada, è evidente che l’acqua NON defluisce correttamente, creando grave pericolo per gli automobilisti! Tra l’altro le condizioni della strada sono pressoché disastrose (mancano parti di asfalto, numerose buche sulla carreggiata, brecciolini sparsi, ecc.);
che -in generale- anche in altri punti, la strada SP 67 è divenuta particolarmente pericolosa per gli utenti della strada, per le pessime condizioni del manto stradale;
che in particolare sono stati effettuati numerosi interventi di scavo sulla strada suddetta per la manutenzione dei sottoservizi (per continue perdite dell’acquedotto comunale).
Evidentemente i continui scavi sono sintomatici di un pessimo stato (in diversi punti) del suddetto acquedotto. Appare evidente che NON è sostenibile un intervento “tampone” ad ogni rottura dell’impianto idrico dell’acquedotto, indi si necessitano lavori strutturali sull’impianto stesso.  Di talché si intimano gli organi comunali ad attivarsi affinché la NapoletanaGas -società in convenzione con il Comune- (o comunque chi per essa) provveda ad horas ad effettuare i lavori strutturali dell’acquedotto;
che sono diversi (e troppi) anni che la SP 67 non viene asfaltata, se si esclude qualche inefficiente intervento locale (le buche vengono sistemate con asfalto cosiddetto “a freddo” con risultati estremamente scadenti) che si distacca con le prime piogge.
Questo è lo stato di abbandono!!
che non sta agli scriventi individuare le singole responsabilità, che in prima facie appaiono riconducibili su diversi profili e a livello di diversi organi;
che eventuali (ed ovvie) giustificazioni sulle ristrettezze economiche delle casse pubbliche non possono prevalere sulla sicurezza stradale;
che appare indispensabile la convocazione di un tavolo tecnico al fine di individuare (ed eliminare) le problematiche afferenti al dissesto stradale denunciato, onde evitare che le varie amministrazioni coinvolte possano scaricarsi reciprocamente la responsabilità sulla manutenzione della suddetta strada.
C
on la presente propongono pubblica DENUNCIA dello stato di abbandono della STRADA PROVINCIALE SP 67 “Roccaromana-Pietramelara- Baia” divenuta TERRA DI NESSUNO. INTIMA gli organi in indirizzo, ciascuno per quanto di propria competenza, ad attivarsi affinché venga risolta la problematica denunciata.
INVITA La Prefettura, stante il pericolo per la sicurezza stradale, di provvedere alla convocazione di un tavolo tecnico tra i soggetti coinvolti ed in epigrafe indicati.  
In caso di ulteriore inadempimento si riserva di agire innanzi alle Autorità competenti.  La presente è rivolta agli organi comunali in epigrafe anche come interrogazione scritta ex art. 43 TUEL.  La presente è, altresì, rivolta al Ministero dei Trasporti ex art. 5 CDS, il quale recita:
1. Il Ministro dei lavori pubblici può impartire ai prefetti e agli enti proprietari delle strade le direttive per l’applicazione delle norme concernenti la regolamentazione della circolazione sulle strade di cui all’art. 2.
2. In caso di inosservanza di norme giuridiche, il Ministro dei lavori pubblici può diffidare gli enti proprietari ad emettere i relativi provvedimenti. Nel caso in cui gli enti proprietari non ottemperino nel termine indicato, il Ministro dei lavori pubblici dispone, in ogni caso di grave pericolo per la sicurezza, l’esecuzione delle opere necessarie, con diritto di rivalsa nei confronti degli enti medesimi”

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Carinola – Ladri in azione in una frazione del comune, svaligiato il tabacchi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Carinola (di Giovanna Cestrone) – Ladri in azione stanotte in un tabacchino di una frazione …

un commento

  1. E’ verissimo,percorrere la strada che da Pietramelara porta a Roccaromana è diventato uno slalom pericolosissimo tra le buche e gli scavi(ovviamente non riparati) lasciati dai lavori fatti recentemente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.