Ultim'ora

PIETRAVAIRANO – ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI PADRE AGOSTINO CASTRILLO, APPUNTAMENTO PER DOMANI ALLE 16,30 AL SANTUARIO MARIA SS. DELLE GRAZIE

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

PIETRAVAIRANO  – Il 18 febbraio p.v., come ogni anno, in occasione del 113° anniversario della nascita del Servo di Dio Padre Agostino Castrillo si terrà una Messa in una Chiesa della Diocesi per ricordarlo. Quest’anno è stato scelto il Santuario Maria SS. delle Grazie, a CAPPELLE di Teano, dove alle ore 16,30, la Celebrazione eucaristica sarà presieduta da Sua Ecc. Mons. Arturo Aiello, Vescovo di Teano-Calvi. Concelebrerà padre Donato Sardella, Vicario Generale O.F.M. di Puglia e Molise.  Brevi notizie sulla vita del servo di dio p. Agostino castrillo (n. 1904  – + 1955)
il Padre Agostino Castrillo nacque a Pietravairano (Cs) il 18 febbraio 1904. All’età di 15 anni vestì l’abito francescano e a 21 si consacrò definitivamente al Signore con la professione religiosa. Compiuti gli studi filosofici e teologici, l’11 giugno 1927 fu ordinato sacerdote. Dopo aver insegnato per alcuni anni Belle Lettere, nell’agosto del 1933 fu chiamato a Foggia in qualità di Segretario della Provincia, incarico che conservò per un sessennio. Nel 1936 gli fu affidata la parrocchia di Gesù e Maria in Foggia, nella quale svolse un intenso apostolato fino al 1946. Nel 1940 fu eletto Ministro Provinciale e nel 1943 riconfermato nello stesso ufficio per un altro triennio. Durante il suo provincialato nella Provincia si diede l’avvio a quel rifiorire di iniziative che sarà una felice caratteristica degli anni successivi. La Provincia divenne un cantiere di attività d’ogni specie. Si ebbero nuove fondazioni e nuove attività apostoliche. Nel 1946 fu chiamato a Roma, dove gli fu affidato l’incarico di Padre Spirituale degli Studenti del Pontificio Ateneo Antoniano. Dal gennaio del 1948 al 1950 fu Commissario Provinciale della Provincia Salernitano-Lucana e poi Ministro Provinciale fino al 1953. Rieletto Ministro Provinciale della medesima Provincia, il 17 settembre 1953, appena due mesi dopo la rielezione, gli perveniva la nomina a Vescovo della diocesi di S. Marco Argentano e Bisignano in provincia di Cosenza. Poté esercitare l’ufficio di Pastore soltanto per poco tempo, perché un male inguaribile lo tenne inchiodato a letto per 13 mesi. Morì santamente il 16 ottobre 1955 dopo una vita ricca di opere, totalmente spesa al servizio di Dio e dei fratelli. Religioso pio e devoto, passava ore intere nella preghiera e nella meditazione. Il fervore francescano lo accompagnò in tutta la vita e non valsero a diminuirlo le occupazioni inerenti i suoi alti e impegnativi uffici. Superiore prudente e caritatevole, era sempre a disposizione dei suoi confratelli, che edificava col suo esempio e incoraggiava con la sua parola semplice e incisiva. Parroco zelante e laborioso, si adoperò in tutti i modi, specialmente durante gli orrori della guerra, per aiutare e consolare i suoi fedeli, specialmente quelli più poveri e più bisognosi. Vescovo saggio e illuminato, in breve tempo conquistò il cuore dei sacerdoti e del popolo delle due Diocesi affidate alle sue cure. E quando il male lo costrinse all’immobilità, il suo letto divenne una cattedra e un altare. Il processo diocesano di canonizzazione, avviato il 5 maggio 1985, è stato concluso 21 febbraio 1999. Nel 2008 è  presentata presso la Congregazione delle Cause dei Santi la “Posizio super vita, virtutibus et fama sanctitatis” e si è in attesa del Decreto di Venerabilità.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

VAIRANO PATENORA / BAIA E LATINA / RAVISCANINA – Qualità, freschezza e tradizione. Nelle macellerie “Da Mario” carne di prima scelta a km zero

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto VAIRANO PATENORA / BAIA E LATINA / RAVISCANINA – Le macellerie “Da Mario”, ormai conosciute …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.