Ultim'ora

MARZANO APPIO – INCLUSIONE IMMIGRATI, IL PAESE DIVIENE SIMBOLO DELL’ACCOGLIENZA

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) A Marzano Appio centro, per la via non si può non incontrare l’”Altro”. Su una popolazione di circa novecento abitanti, sono ospitati ben sessanta migranti, in quattro diverse abitazioni. Così quando i residenti escono di casa non possono non incontrare l’”Altro”. In un piccolo paese dove si conoscono tutti, l’”Altro” che non conosciamo, che non abbiamo visto crescere, con il quale non abbiamo condiviso i giochi infantili, del quale non conosciamo la storia, se non per sentito dire dai mass media, che ne narrano i drammi, eppure tutto va bene. Tutto scorre in una normalità naturale, dove gli “Altri” sono tutti gli uomini protagonisti della vita sociale, come i residenti. Già le case dove vivono i migranti sono collocate nel paese e non ai margini, come avviene in altre realtà, e ciò costituisce per loro occasioni d’ inclusione nella vita comunitaria. Ma ciò che li coinvolge davvero sono le iniziative personali dei residenti che non mancano e che non li fanno sentire lontani, distanti. C’è don Antonino De Trucco, il parroco del paese, che a modo suo, con riservatezza, li segue, e alcuni di loro frequentano la chiesa. C’è il professore Paolo Longo, ex vicepreside dell’Istituto ISISS Marconi di Vairano Scalo, che del bene dice: “ Non bastano le buone intenzioni. Bisogna fare le buone azioni”. Il professore Longo porta loro dei dolci , s’intrattiene con loro,  li invita a pranzo a casa sua e quando può li coinvolge nelle iniziative sociali e culturali del luogo. Due di questi ragazzi ospiti del paese si sono fidanzati con due ragazze di Marzano, un fidanzamento è ufficiale e dell’altro si dice, ma è senza conferma. Un ospite si è iscritto a una scuola di Vairano Scalo. Si è inoltre in attesa di un progetto culturale e sportivo da parte della cooperativa che ha in custodia i ragazzi, che vada nella stessa direzione dell’inclusione.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Vairano Patenora – Schianto in moto, ferito 30enne: trauma cranico e diverse fratture

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – E’ ricoverato presso l’ospedale di Piedimonte Matese, nel reparto di terapia intensiva. …

un commento

  1. E quando finiranno i contributi statali? Sai che integrazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.