Ultim'ora

CAPRIATI AL VOLTURNO – ADELE AMATO ELOGIA LA PROPRIA TERRA

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

CAPRIATI AL VOLTURNO – Il motivo che ci spinge a guardare sempre più da vicino questa bellissima terra è il profondo desiderio di stabilire un rapporto sempre più intenso e costruttivo con il nostro territorio creando legami così forti da cui non vorremmo mai allontanarci. Chi non vive il nostro Paese non può conoscere l’emozione di una passeggiata tra i nostri uliveti, di un’escursione tra i sentieri che attraversano i nostri boschi, di una serena giornata di pesca lungo le verdi sponde del Volturno dove sulla riva, tra l’erba verde e i cespugli di biancospino, fanno capolino i ciclamini, le margherite e le viole che inebriano l’aria di intensi profumi. Chi non vive Capriati non può restare affascinato dal suo centro storico, dai suoi vicoletti stretti e tortuosi, dal loro aspetto intimo, dalle case alte e strette e dalla imponente e maestosa Torre che conserva, ancora, l’atmosfera e il mistero dei tempi passati. Si ama Capriati per il suo paesaggio ricco di colori che per la prevalenza del verde offre allo sguardo un panorama di una stupenda bellezza. Ecco perché chi va via da Capriati dopo un po’ decide di ritornare nel nostro ameno e ridente Paese. La Presidente della Pro Loco capriatese  Adele Amato

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

VAIRANO PATENORA / BAIA E LATINA / RAVISCANINA – Qualità, freschezza e tradizione. Nelle macellerie “Da Mario” carne di prima scelta a km zero

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto VAIRANO PATENORA / BAIA E LATINA / RAVISCANINA – Le macellerie “Da Mario”, ormai conosciute …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.