Ultim'ora

 Caserta – Casse provinciali vuote, il gruppo dei Moderati non vuole il provvedimento di Lavornia per salvare stipendi dei dipendenti

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Caserta – Anche i Moderati contro Lavornia: “Siamo contro qualsiasi documento contabile che non trovi letamazione nella normativa vigente”. Il gruppo del Consiglio Provinciale di Caserta  “I MODERATI”, costituito dai Consiglieri Mallardo Antonio, Abate Giuseppe, Simeone Vincenzo e Diana Tammaro, si scagliano contro la decisione del presidente facenti funzioni della provincia di Caserta, Silvio Lavornia, che intende attuare la strada di un provvedimento provvisorio per far fronte al pagamento degli stipendi dei dipendenti provinciali. Il gruppo dirama un comunicato dove evidenzia: “a fronte di un’attenta analisi politico/amministrativa scaturita a seguito della Capigruppo tenutasi nella settimana scorsa, in cui veniva paventata dal Presidente F.F. Silvio Lavornia una fantomatica proposta di autorizzazione, tramite decreto, alla gestione provvisoria per l’esercizio 2017 da sottoporre al Consiglio Provinciale, riguardante le spese per il pagamento degli stipendi, le spese per  ammortamento rate mutui primo semestre 2017 e spese obbligatorie ed improrogabili per lo stesso periodo, per un ammontare di circa venti milioni di euro, puntualizzano la loro contrarietà ed il loro disappunto in merito a quanto prospettato in ordine alla problematica.  Il Gruppo “I MODERATI”  è contro ogni genere di documento contabile che non rispecchi quanto previsto dalla normativa vigente in ordine agli esercizi finanziari dell’Ente, pertanto è contro una proposta palesemente illegittima, quale quella balenata dal Presidente F.F., che non ritrova alcun supporto nella legislazione vigente,  dato che verrebbe richiesta un’autorizzazione al Consiglio Provinciale, che si dovrebbe pronunciare, in spregio alla legge, ancora prima dell’Assemblea dei Sindaci in merito ad un decreto riguardante le finanze dell’ente.  Secondo “I MODERATI” i problemi che attanagliano la Provincia di Caserta, con  in primis quello del pagamento degli stipendi dei dipendenti , vanno affrontati seriamente con risoluzioni definitive non più rinviabili e soprattutto  ricercando una “strada maestra” che sicuramente ad oggi non è quella prospettata dal Presidente F.F. . Per “I MODERATI” vanno scongiurati atti amministrativi che possano affossare ancora di più la tanto martoriata Provincia di Caserta, ma allo stesso tempo, senza alcun ritardo, alla luce delle leggi, regolamenti e normative vigenti, vanno ritrovate le risoluzioni alle problematiche esistenti.   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarda anche

SCUOLA e CORONAVIRUS – Il Governo ci ripensa: niente DAD con un solo contagiato

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Non verrà attuata la didattica a distanza in caso di un solo positivo in classe. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.