Ultim'ora
Carmine Simeone e Silvia Grazia De Biasio

*** Esclusiva *** CALVI RISORTA – Coniugi schiacciati da un albero, scattano gli avvisi di garanzia

*** Esclusiva ***  CALVI RISORTA – Svolta nelle indagini per la morte di due coniugi, schiacciati nella loro auto da un grosso albero. Dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere sarebbero partiti alcuni avvisi di garanzia. Uno degli indagati è il titolare dell’impresa alla quale l’Anas affidò la gestione e la manutenzione del verde lungo il tratto della statale Appia dove  Carmine Simone e Silvia Grazia De Biasio, persero la vita. Si tratta del titolare dell’impresa Marrone di Sant’Antimo di Napoli.
Precedentemente è stata svolta una perizia tecnica ordinata dalla Procura della Repubblica sull’albero che uccise due coniugi di Calvi Risorta. Una morte che poteva essere evitata, probabilmente, se la manutenzione che, ora, sta attuando Anas, fosse avvenuta prima. E’ questo il dubbio forte che pesa sui familiari e sugli amici della coppia. La coppia morì, circa un anno fa, lungo la statale Appia, nei pressi di Sessa Aurunca. La Volvo condotta dall’uomo venne centrata in pieno da un grosso albero sradicato dal forte vento che in quel momento sferzava tutta l’area. Il grosso tronco schiacciò i due passeggeri sui sedili. La morte fu immediata. Le indagini, coordinante dalla Procura,  sono eseguite dalla polizia di Caianello, guidata dal comandante Munno. Indagini che hanno condotto all’emissione dei primi avvisi di garanzia.

Leggi anche:

*** Esclusiva *** TEANO / CALVI RISORTA – Coniugi schiacciati nell’auto, la testimonianza di Massimo. Paura per un bimbo di un anno

CALVI RISORTA – Coniugi uccisi dall’albero, scatta la perizia della Procura

CALVI RISORTA – Coniugi uccisi dall’albero, l’Anas corre ai ripari

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Castel Volturno – Blitz della Polizia, chiusa attività di ristorazione

Castel Volturno – Questa mattina blitz della Polizia di Stato, coadiuvato da Ispettori del Servizio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *