Ultim'ora

TEANO – Fogne e depuratori, arrivano 6milioni di euro. Di Benedetto soddisfatto

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TEANO – “UN ALTRO PASSO – La Regione Campania, con la delibera n.732 del 13/12/2016, ha rifinanziato il progetto di “Completamento e razionalizzazione del sistema fognario del territorio comunale” per un totale di €. 6.148.179,44 proposto da questa Amministrazione. Ricordiamo che questo intervento aveva già beneficiato dei finanziamenti europei del POR Campania FESR 2007-2013 e che gli uffici ne avevano messo a rischio la concreta realizzazione non avviando i lavori e non producendo spesa entro il 31.12.2015, nonostante le regole fossero chiare e ben definite. Ora gli sforzi dell’Amministrazione sono stati premiati con la nuova occasione offertaci dalla Regione, grazie alle risorse stanziate con il “Patto per la Campania”. Questo risultato non mi sembra poca cosa! Fiducia nei propri mezzi, pazienza, determinazione, competenza … e soli contro tutti! Bene … anzi benissimo! Ora la palla passa di nuovo agli uffici per concretizzare quanto l’Amministrazione ha programmato ed ottenuto!”.
Con questo messaggio, affidato ai social, il sindaco di Teano, Nicola Di Benedetto, annuncia il rifinanziamento del progetto per l’ammodernamento della rete fognaria del paese con annessi depuratori. Attualmente Teano centro ed anche la maggior parte delle frazioni sono dotate di fogne miste, ovunque si ha lo scarico a cielo aperto dei reflui in fossi locali che confluiscono nei fiumi Messeri e Savone. Tali problematiche, mai affrontate in maniera articolata hanno, di fatto, determinato un freno allo sviluppo sociale ed economico del territorio, che avrebbe viceversa potuto sfruttare favorevolmente la sua valenza ambientale e paesaggistica. La realizzazione di un sistema integrato fognario – depurativo – idrico moderno, efficiente ed ecosostenibile potrà avere riverberi positivi sulla crescita dell’area, fortemente depressa anche da un punto di vista sociale ed economico, potendo determinare condizioni che, se non ideali, potrebbero comunque rappresentare una opportunità per investimenti e sviluppo, in particolare se si pensa di valorizzare la natura fortemente rurale del territorio. Ciò potrebbe ad esempio attrarre capitali ed investimenti come zona fortemente attrattiva da un punto di vista turistico -ambientale, soprattutto in un’ottica complessiva di rivalutazione dell’intera area del Parco Regionale di Roccamonfina – Foce del Garigliano

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Roccamonfina – Maltrattamenti in famiglia, viola gli ordini del giudice: arrestato 60enne

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – E’ stato eseguito oggi pomeriggio l’ordine di arresto a carico di un 60enne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + 4 =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.