Ultim'ora

Caserta – ATO Idrico, il Pd stacca la coppia Oliviero/Bosco di 4 delegati, ma Bosco potrebbe sostenere Velardi Presidente

Caserta – (di Tommasina Casale) – Organismo direttivo dell’Ato delle acque, la lista del Pd elegge più delegati, si attende di conoscere la decisone di Bosco che sembrava orientato su Velardi. Queste elezioni per eleggere l’organismo direttivo dell’Ato delle acque ha spaccato il partito democratico a metà, continuando ad acuire le lotte intestine che si combattono da anni. Da una parte il Partito Democratico del commissario Franco Mirabelli che elegge con la sua lista 6 delegati in fascia A, 8 in fascia B e 2 in fascia C, per un totale di 16 delegati. Dall’atra parte la Coppia Gennaro Oliviero e Luigi Bosco che, con l’appoggio di Lucia Esposito, eleggono 11 delegati in fascia B (la lista in fascia A non l’hanno presentata, tranne qualche cavallo di Troia) ed 1 in fascia C, per un totale di 12 delegati. Sulla carta il coordinatore dovrebbe essere eletto dal Pd ma la differenza la fanno i due delegati della lista fatta dalla città di Aversa che si è staccata da entrambi gli schieramenti e qualche infiltrato nella lista Pd. Sarà però Bosco quello che potrebbe togliere tutti dall’imbarazzo, dato che ha fatto trapelare di non avere alcun problema, nel caso il Pd proponesse il sindaco di Marcianise Antonello Velardi, a sostenerlo. Voci però parlano di un Oliviero che potrebbe proporre il sindaco di Sessa Aurunca Silvio Sasso.

Guarda anche

Capua – Scontro in autostrada: coinvolto motociclista

Capua – Il sinistro stradale è avvenuto poco fa lungo l’autostrada del Sole, in direzione …