Ultim'ora

TORA E PICCILLI – Scuola negata a due gemelline sfortunate, i genitori indignati: siamo discriminati (il video)

TORA E PICCILLI – Due bambine, di sei anni, due gemelline, nate meno fortunate di altri bimbi, non possono andare a scuola.  Le due bambine vanno a scuola solo quando il padre è in casa di mattina. Altrimenti niente scuola. Un fatto gravissimo. Una situazione che dovrebbe avere la massima attenzione da parte dell’amministrazione comunale. Invece non è così. Garantire i servizi ai meno fortunati è una questione di civiltà.  L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Natascia Valentino,  è inerme. Ha offerto 500 euro in denaro alla famiglia affinché provvedesse in proprio al servizio di trasporto scolastico. Una offerta recentemente ritirata dalla stessa amministrazione perchè le casse del comune sono vuote. Una somma non sufficiente, chiaramente, a coprire il costo del servizio. “Non è una questione di soldi – precisa Liliana, la madre delle gemelline – la nostra azione serve ad affermare il rispetto di un diritto che in questi mesi è stato calpestato. Noi non chiediamo la carità a nessuno, vogliamo solo il rispetto per le nostre bambine che hanno il diritto di andare a scuola.

L’intervista ai genitori delle gemelline

Leggi anche:

TORA E PICCILLI – Scuola, il comune dimentica i bambini disabili: la rabbia dei genitori

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso.

Guarda anche

Castel Volturno – Blitz della Polizia, chiusa attività di ristorazione

Castel Volturno – Questa mattina blitz della Polizia di Stato, coadiuvato da Ispettori del Servizio …

un commento

  1. Vergogna!Si sprecano tanti soldi per le cose inutili e poi non si trova il modo di aiutare dei bambini,negandogli addirittura il diritto all’istruzione!Caro Sindaco,è meglio avere le strade del proprio Comune in buone condizioni o dare una mano a chi ha realmente bisogno?Bravi genitori,continuate la vostra più che giusta battaglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *