Ultim'ora

Sessa Aurunca – Ridimensionamento Trenitalia, il comitato pendolari manifesta alla stazione di Minturno\Scauri

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca \ Minturno– (di Tommasina Casale) – Ridimensionamento dei treni sulla tratta Roma \ Napoli, manifestazione pacifica alla stazione di Minturno. Si sta tenendo in queste ore un raduno di pendolari dell’alto casertano e del basso Lazio per manifestare contro il taglio dei treni della stazione di Minturno\Sacuri ma anche di quelli della stazione di Sessa Aurunca\Roccamonfina. Con il cambio di orario sulla suddetta tratta, che avverrà il 12  dicembre, Trenitalia Spa ha tagliato molti treni che fermano oggi alla stazione di Minturno Scauri. Una stazione importante non solo per i pendolari del basso Lazio ma anche per quelli dell’area aurunca che, avendo dei disagi per molti treni che non fermano più alla stazione di sessa Aurunca \ Roccamonfina ma a fermano alla lontana stazione di Villa Literno, ovviavano al problema recandosi alla stazione laziale. Con il ridimensionamento che società sta attuando, molti treni, soprattutto nelle ore mattutine che servono per la maggior parte pendolari che vanno al lavoro o a scuola, fermeranno o partiranno dalla lontana stazione di Formia. Il comitato pendolari questa mattina ha deciso di fa sentire la propria voce e, con un corteo partito dalla fabbrica ex Sieci, ha attraversato un tratto di lungomare e l’Appia fino ad arrivare alla sezione di Minturno. Tra poco sarà il residente del comitato, Franco D’Acunto della confconsumatori, che terrà un comizio conclusivo all’interno dello scalo ferroviario. Il sindaco di Minturno, Gerardo Stefanelli, si è già recato alla regione Lazio dove pare abbia avuto delle garanzie per  rivedere tale decisione, così come il sindaco di Sessa Aurunca, Silvio Sasso, si è recato alla regione Campania per avere le stesse garanzie. La tratta ferroviaria Napoli\Roma, presenta anche delle anomalie, dato che, la stazione di Minturno  nonostante è presente nella regione Lazio, è di competenza ferroviaria della regione Campania. Se Trenitalia non rivedrà questi tagli, ci saranno grossi disagi soprattutto per i pendolari dell’area aurunca. Infatti, molti pendolari, utilizzavano il treno interegionale veloce per raggiungere Roma la cui fermata da dicembre non sarà più a Minturno ma a Formia. Quindi, i suddetti pendolari che già erano costretti a raggiungere la stazione i Minturno, saranno costretti a raggiungere quella di Formia percorrendo da alcune aree aurunche anche quasi 40 chilometri. Inoltre, ancora non si comprende come la stazione di Formia potrà gestire un’affluenza di pendolari che provengono dal nord Campania e dal sud Lazio senza avere parcheggi.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

ELEZIONI POLITICHE – Presentati 101 simboli: dal Partito della Follia a Italiani con Draghi

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sono stati presentati i simboli – ben 101 – per le prossime elezioni politiche previste …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tredici − 8 =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.