1

SESSA AURUNCA – Ginecologia, Forte alla guida di una società interregionale

SESSA AURUNCA (di Tommasina Casale) – La nota ginecologa sessana, la Dottoressa Amelia Forte, è stata nominata ai vertici della società Campano Calabro Lucana di Ostetricia e Ginecologia (S.C.C.L.). Lo scorso 19 ottobre si è tenuto a Roma il congresso nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (S.I.G.O.), per eleggere il nuovo direttivo della S.C.C.L. Erano presenti il segretario nazionale dell’ Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (A.O.G.O.I.) prof. Antonio Chiantera, il segretario regionale calabrese AOGOI dott. Franco Marincolo, ed il segretario campano AOGOI dott. Davide De Vita. All’unanimità l’assemblea del soci ha eletto presidente per il triennio 2017-2019 il dott. Mario Passaro, ginecologo presso l’Asl Na 3sud e la dott.ssa Amelia Forte nell’importante veste di segretario. Sono stati nominati, inoltre il dott. Giampaolo Mainini tesoriere, la dott.ssa Laura Mazzarelli, il dott. Giuseppe De Francesco, il dott. Marco Santagata consiglieri, il dott. Luigi Giugliano probiviri ed il dott. Mario Rotondi revisore del conti. La Società Campano Calabro Lucana di Ostetricia e Ginecologia (S.C.C.L.) è nata nel 1945 per volontà dell’emerito prof. Giuseppe Tesauro il cui scopo era quello di riunire i professionisti nelle tre regioni, in modo da “promuovere ed incoraggiare gli studi ed il progresso in campo Ostetrico Ginecologico”, così come stabilisci l’articolo 1 dello statuto della stessa. Negli anni a seguire, dai membri del consiglio direttivo fino ai soci tutti, hanno collaborato organizzando, compartecipando e pubblicando lavori scientifici all’insegna del divulgare gli sviluppi alla tutela e prevenzione dei malesseri che possono compromettere la salute della donna. Importante l’appuntamento del prossimo marzo a Caserta, dove i circa 450 iscritti alla SCCL saranno impegnati al congresso regionale dell’AOGOI presso l’hotel Vanvitelli; per l’occasione la SCCL inviterà il prof. Aniello Di Meglio, un eccellenza italiana nel campo della diagnostica prenatale ultrasonografica, ad aprire a propria sessione della SCCL con una lettura magistrale. Madrina della SCCL è la dott.ssa Adele Teodoro, ginecologa, fondatrice e presidente dell’Associazione “Gravidanza Gaia”, che con opera di puro volontariato ha attuato un progetto di prevenzione, cura e promozione del benessere delle donne nelle carceri, e per questo designata “Cavaliere della Repubblica”.