1

GIOIA SANNITICA – Appalti truccati, lunedì la “copia” dei telefonini

GIOIA SANNITICA – E’ fissato per lunedì prossimo l’incidente probatorio a carico delle persone indagata nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti pubblici.  Lunedì un perito nominato dal giudice effettuerà la copia integrale di tutti i telefonini, tablet, personal computer e ogni altro supporto elettronico, sequestrato lo scorso 13 settembre. Successivamente, tutti i dati acquisiti saranno analizzati e potrebbero essere usati all’interno di un probabile processo sulla vicenda. Probabilmente, al termine dell’incidente probatorio le apparecchiature saranno restituite agli indagati.
Tutto si innesta nel terremoto giudiziario che ha scosso, oltre un mese fa, la politica casertana, partendo da Gioia Sannitica ed in particolare dalla scalata velocissima e per certi versi inarrestabile del gruppo ‘Termotetti’ dell’imprenditore Luigi Imperadore (anche lui arrestato) capace di aggiudicarsi decine e decine di appalti milionari in qualsiasi settore, tra cui la gestione dei rifiuti. Venti le persone sottoposte ai provvedimenti di custodia cautelare. Le attività di indagine, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, hanno consentito di portare alla luce un vero e proprio sistema criminale finalizzato all’assegnazione illecita di appalti milionari in diversi Comuni del casertano. Molte delle accuse, verso alcuni degli indagati,  sono state poi sgonfiate dai giudici del riesame di Napoli. La posizione più pesante, al momento, appare quella dell’imprenditore Luigi Imperadore (ancora agli arresti domicialiari), del suo collaboratore Francesco Raucci e di qualche altro indagato.