Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Sotto processo per aver sparato al cane del vicino, assolto Cannalonga: il fatto non sussiste

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

VAIRANO PATENORA –  Era accusato di aver sparato al cane del vicino di casa con una pistola ad aria compressa, ma il Tribunale di Caserta ha assolto Cannalonga Ernesto dal reato di maltrattamento di animali perché il fatto non sussiste, così accogliendo le richieste formulate dai difensori dell’imputato, gli avvocati Vincenzo Cortellessa e Luca Geremia. I fatti risalirebbero all’ottobre del 2013, allorquando, secondo la deposizione del proprietario del cane mentre si trovava nel proprio giardino di casa insieme al veterinario , sentì esplodere un colpo d’arma ad aria compressa e subito dopo guaire fortemente il proprio cane; sempre secondo la persona offesa, dopo tale fatto intravide il Cannalonga Ernesto nei pressi della recinzione a confine della propria abitazione che “passava” una carabina ad aria compressa al proprio cognato, anch’egli presente all’interno dell’abitazione del Cannalonga. Nel corso del dibattimento, l’imputato ha fermamente negato l’accaduto dicendosi certo che quel pomeriggio non era neppure in casa e che si trovava presso l’esercizio commerciale della propria figlia; ha precisando, tra l’altro, di non aver mai posseduto né una carabina, né una pistola ad aria compressa; ribadiva, anzi, di essere da sempre stato amante degli animali e che non avrebbe mai fatto un gesto del genere. La tesi dell’imputato veniva, di fatto, confermata dal veterinario, di cui il Giudice aveva disposto d’ufficio l’audizione in dibattimento; il veterinario, infatti, precisava di essere intervenuto su richiesta del proprietario del cane per verificarne le condizioni che, a  dire del suo padrone, era stato sparato con un colpo ad aria compressa; tuttavia, le condizioni del cane si presentavano ottime e non era visibile alcuna lesione. All’esito del dibattimento, il Giudice Luciana Crisci ha pertanto accolto la tesi difensiva ed ha assolto Cannalonga Ernesto perché il fatto non sussiste.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Calvi Risorta – Furti, ladri all’isola: danno per 30mila euro

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Calvi Risorta – Ladri in azione, la notte appena trascorsa, nel territorio del comune di …

un commento

  1. vacci a capi……locu miesu…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.