Ultim'ora

CASERTA – Ragazzo si impicca con il guinzaglio del cane: “voglio raggiungere mio fratello”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

CASERTA – Suo fratello Marco morì lo scorso luglio ucciso da un colpo di pistola, esploso probabilmente durante un gioco con la pistola. Oggi, Vincenzo Mongillo – di appena  23 anni –  si è impiccato nel bagno della sua abitazione di via Dossetti a Caserta. Ha usato  il guinzaglio del cane per togliersi la vita. “Voglio andare a fare compagnia a mio fratello”. Questa l frase scritta su un picoclo pezzo di carta nel quale Vincenzo ha spiegato il suo estremo gesto. Sul suo corpo è stata disposta l’autopsia: la salma è stata trasferita all’istituto di medicina legale dell’ospedale di Caserta.
Marco, 20 anni, fu ucciso da un colpo di pistola alla testa sparato da un amico di 19 anni, che ai carabinieri spiegò di aver sparato per errore in seguito ad un gioco finito male. Vincenzo Mongillo, è emerso dalle indagini, era nell’abitazione in cui avvenne la tragedia, ma ai militari ha sempre raccontato che al momento dello sparo era sceso un attimo per andare a recuperare le cartine.

CASERTA – Giovane ucciso da un colpo di pistola alla testa, giallo a Caserta

CASERTA – Ucciso dall’amico con un colpo di pistola, scattano le indagini dei Ris

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

MARZANO APPIO – Partita del Cuore, la risposta degli organizzatori e più grave dell’azione: Vogliamo ricordare solo gli amici

Tempo di lettura stimato: 2 minuti MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) – Il mio precedente articolo che aveva come tematica “La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.