Ultim'ora

RAVISCANINA – Minaccia i vicini e pure i testimoni, vigile urbano sotto processo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

RAVISCANINA – Minaccia i vicini di casa e finisce sotto processo. Come se non bastasse avrebbe usato lo stesso “sistema” per impedire a due testimoni di non presentarsi in aula. Una circostanza raccontata dagli stessi testimoni al giudice durante l’udienza di pochi giorni fa.  Le due vittime (marito e moglie) avrebbero spiegato al giudice – durante la loro deposizione – che pochi giorni prima dell’udienza, sarebbero stati avvicinati dall’imputato e minacciati nel tentativo di impedire la testimonianza. Probabilmente, ora, a carico del vigile urbano potrebbe scattare una nuova denuncia e quindi un nuovo procedimento penale a carico. Si tornerà in aula il prossimo dicembre. “Non ti sparo in testa perché hai due bambine”. Questa la minaccia rivolta dal casco bianco Aldo Nassa, vigile urbano di Raviscanina – (difeso dall’avvocato Antonio De Cristofaro), contro un suo vicino di casa, Cristian Barbato, difeso dall’avvocato Ernesto De Angelis.
I fatti prendono avvio alcuni anni fa, quando l’imputato minacciò – secondo l’accusa – la vittima mentre la stessa teneva fra le braccia le sue due bambine. Per questi fatti accaduti nel dicembre del 2012 è finito sul banco degli imputati il vigile urbano Nassa.  La vittima, Barbato, con le sue due bimbe in braccio, stava discutendo con la moglie del suo vicino. Improvvisamente arrivò  Nassa (l’imputato) che si schierò – giustamente – dalla parte della consorte sconfinando però – secondo l’accusa – oltre le righe. Il vigile urbano arrivò bene presto a minacciare pesantemente il suo vicino fino a dire: “non ti sparo in testa perché hai due bambine”. A questo  punto Barbato, probabilmente, impaurito da quelle parole, rientrò in casa. Nei giorni successivi la vittima presentò denuncia che ora ha portato al processo. Diversi i testimoni che la vittima ha chiamato per sostenere la propria accusa.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

MARZANO APPIO – Partita del Cuore, la risposta degli organizzatori e più grave dell’azione: Vogliamo ricordare solo gli amici

Tempo di lettura stimato: 2 minuti MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) – Il mio precedente articolo che aveva come tematica “La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.