Ultim'ora

CASERTA – Provincia, Lavornia: stipendi a rischio per i dipendenti dell’ente

CASERTA (di Tommasina Casale) – Lavornia: “a rischio gli stipendi dei dipendenti provinciali”. Ieri mattina il Presidente pro tempore della provincia di Caserta, il sindaco di Dragoni Silvio Lavornia, ha lanciato un grido di aiuto al governo centrale per salvare i settori ancora di competenza dell’ente, ma anche gli stipendi dei dipendenti provinciali. Un grido lanciato ai rappresentanti del governo centrale che erano presenti al consiglio provinciale tenutosi per la questione delle scuole superiori dell’intera provincia. Sono 93 istituti superiori che rischiano il prossimo 1 gennaio 2017 di chiudere per la mancanza di fondi che non permettono l’adeguamento alle nuove leggi antisismiche. Le casse provinciali sono talmente vuote che la provincia non può nemmeno pagare le bollette dell’energia elettrica delle scuole. Qualche giorno fa il responsabile provinciale del settore, Paolo Madonna, ha inviato ai comuni la comunicazione che la provincia non può provvedere al pagamento del consumo di energia elettrica negli istituti superiori. Ma il rischio potrebbe essere anche per i dipendenti della provincia di Caserta. Lunedì i deputati casertani, senza distinzione politica, chiederanno al Ministero di competenza di istituire un tavolo istituzionale per trovare una Soluzione. La più perseguibile è quella di evitare il trasferimento allo Stato dei 42 milioni di euro arrivati in cassa. Un provvedimento che, prima della legge Del Rio, è stato adottato dalle Province di Vibo Valencia e Biella a causa dello stato di dissesto. Questo provvedimento potrebbe dare una boccata di ossigeno alla provincia anche se non risolve definitivamente i probleimi, visto che, solo per mettere a norma gli istituti scolastici c’è necessità di quasi 100 milioni di euro. Se a questo aggiungiamo anche lo stato di degrado in cui versano le strade provinciali, si comprende quanto sia drammatica la situazione finanziaria dell’ente provincia. Una questione che non può essere solo causa della legge Del Rio ma anche della gestione non oculata della Passata amministrazione provinciale, dato che, prima della fine del mandato, la passata amministrazione aveva già dichiarato lo stato di pre-dissesto. “Dobbiamo tutti, in sinergia, obbligare il governo a trovare una soluzione – ha sottolineato Lavornia a fine consiglio – per uscire dalla crisi perché se si continua così sono a rischio non solo la viabilità e l’edilizia scolastica ma anche gli stipendi dei dipendenti provinciali”.
© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

LO SCHIFO – Bonus di Natale ai deputati, uno schiaffo alla misera e ai milioni di famiglie

un commento

  1. I soldi saranno finiti tutti in un casinò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.