Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – PUC, Martone sconfessa Cantelmo. Ecco le prescrizioni della Provincia (il documento)

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

VAIRANO PATENORA – Il nuovo PUC non è affatto approvato, la provincia non ha dato affatto la propria benedizione al piano. Ha invece presentato precise prescrizioni al piano che il consiglio comunale vairanese dovrà approvare. “Fare un comunicato tanto per fare propaganda dando una deduzione chiaramente di parte fatta dal sindaco e la sua maggioranza e non rendere pubblico le prescrizioni fatte dalla Provincia significa che si vuol nascondere qualcosa e secondo noi non c’è nulla da nascondere. Adesso la parola passa al Consiglio Comunale e non al TAR sperando che non sarà necessario un commissario ad acta per fare questo benedetto PUC. Questa la dichiarazione del consigliere comunale Gianpiero Martone sulla vicenda. In effetti il documento della provincia parla chiaro:

ECCO LE OSSERVAZIONI PRESCRITTIVE DELLA PROVINCIA:

  1. Gli interventi di cui alla L.R. n. 15/2000, così come riportato all’art. 12 delle NTA del PUC, (Tav. n. 5bis), devono essere previsti dai Piani di Recupero, fermo restando il totale pedissequo rispetto di tutte le norme applicabili nel Centro Storico con riferimento alla Legge n. 457/78.
  2. Non risulta giustificabile, ai fini urbanistici, la previsione di cui all’art. 15.2 delle NTA che prevede, nel caso di aziende agrìcole……………………………….. la residenza del custode per un max di me 300″.
  3. Non può essere ammessa la deroga sulle distanze di cui all’art. 16, ultimo capoverso, delle NTA.
  4. Gli interventi ed il recupero ai fini abitativi dei sottotetti (art. 16 NTA PUC), in conformità alla L.R. n. 15/2000 e s.m.i., devono partecipare al dimensionamento del PUC.
  5. Agli artt. 16.1, 16.2 e 16.3 delle NTA per quanto attiene l’aliquota non residenziale, prevista in mc/mq 0,50, ai sensi del DM 1444/68, deve essere ridotta a mc/mq a 0,40 su indice di 2 mc/mq. e mc/mq 0,30 su indice mc/mq di 1,50. Per quanto attiene l’ultimo capoverso del medesimo art. 16.1 lo stesso deve essere conforme a quanto disposto dall’art. 5 del citato DM 1444/68.
  6. Il PUC deve pervenire in Consiglio Comunale corredato con una specifica tabella riportante il numero massimo di alloggi realizzabili in ciascuna zona edificabilc di recente o nuova formazione, fino alla concorrenza massima complessiva pari a 206 alloggi, come riportato a pag. 60 della Relazione (Tav. 2).
  7. Deve essere rispettata la quantità minima di standards così come previsto in relazione pag. 60.
  8. Le zone D di nuovo impianto devono essere motivate con dati numerici e richieste effettive;

pertanto, in caso contrario vanno riclassificate agricole.

  1. All’art. 29 delle NTA del PUC, “Poteri dì Deroga”, la parola “o privati” deve essere soppressa, cosi
    come previsto dall’art. 16 della L.765/67 riportato nell’art. 41 quater della L. 1150/42.

OSSERVAZIONI NON PRESCRITTIVE:

  1. Resta di esclusiva responsabilità del Comune di Vairano Patenora la legittimità delle procedure del PUC, anche alla luce del punto 1, pag. 2 dell’osservazione prodotta dal sig. Robbio;
  2. All’art. 13 delle NTA del PUC zona “A1/F”, nei Borghi così come elencati, non appare in alcun modo condivisibile ammettere interventi di parcheggio per bus turistici.
  3. Per quanto attiene la possibilità che gli atti di programmazione degli interventi possono ridefinire i parametri senza che ciò costituisce variante al PUC vanno rispettate le indicazione del PTCP vigente tenendo presente quanto disposto dall’art. 25 della LR. n. 16/2004 e s.m.i.
  4. All’art. 16. delle NTA del PUC nelle zone “Dp” è stato stabilito un lotto minimo di 600 mq. A tal proposito si osserva che appaiono poco proponibili molteplici attività produttive di ridotte dimensioni che comunque devono essere motiviate in ragione dell’elenco di cui al precedente punto 7) delle osservazioni prescrittive.
  5. All’art. 19.5 delle NTA del PUC resta di esclusiva responsabilità del comune verificare che quanto riportato per la fascia di rispetto cimiteriale sia conforme alle norme nazionali.
  6. Il PUC deve essere corredato dai piani di settore previsti dalle leggi e normative vigenti.

img246 img247 img248 img249 img250

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Vairano Patenora – Coronavirus, contagiato bimbo di un asilo: scattala l’isolamento per l’intera classe

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – Un bimbo che frequenta un asilo (una struttura privata del paese) è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.