Ultim'ora
Il furto di portoncini al cimitero

SAN PIETRO INFINE – Raid vandalico al cimitero, trafugati portoncini in alluminio e in ferro nelle cappelle

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

SAN PIETRO INFINE (di Antonio Migliozzi) – Anche nelle azioni delinquenziali, la cosa può apparire paradossale, ci dovrebbe essere un limite, cosa che non è avvenuto nei giorni scorsi a San Pietro Infine. I soliti balordi si sono recati, e sembra in pieno giorno, all’interno del Cimitero Comunale trafugando molti portoncini in alluminio ed in ferro di alcune Cappelle ed altro materiale del genere. La cosa ha suscitato in paese molta amarezza in quanto, oltre al danno che le vittime hanno subito, l’intera popolazione si è sentita dalla memoria dei propri defunti. Sin dall’insediamento della nuova Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Mariano Fuoco, il nuovo Governo locale propose di installare dei telecamere da porre in alcuni punti strategici del paese, in seguito anche all’allora recente atto vandalico che i soliti ignoti apportarono presso il Campo Sportivo Comunale. Con il recente gravissimo furto presso il Cimitero nei giorni scorsi, gli amministratori del Comune di San Pietro Infine hanno dovuto modificare ed ampliare i punti strategici in paese per l’installazione del telecamere per la videosorveglianza. Nelle prossime settimane si potrà usufruire di un apposito finanziamento.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia nella frazione Piedimonte, 65enne si uccide con un colpo di fucile

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – Una tragedia si è consumata pochi minuti fa nella frazione Piedimonte di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.